Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Salvati 955 minatori rimasti bloccati in una miniera del Sudafrica

La miniera nei pressi della città sudafricana di Welkom (Foto Getty)
2' di lettura

I lavoratori sono rimasti intrappolati per più di 24 ore a un chilometro di profondità. Un blackout, provocato da una tempesta, aveva interrotto il funzionamento degli ascensori

Sono tornati in superficie sani e salvi i 955 minatori rimasti intrappolati per più di 24 ore in una miniera d’oro in Sudafrica a causa di un blackout provocato da una tempesta. La miniera si trova vicino alla città di Welkom, a circa 290 chilometri dalla capitale Johannesburg. I minatori stanno bene, "ci sono stati casi di disidratazione e problemi di pressione alta, ma niente di serio", ha detto il portavoce della società proprietaria della miniera, la Sibanye-Stillwater. La miniera ha 23 livelli e arriva fino a un chilometro di profondità, secondo quanto riporta la Bbc.

Incidente causato da un blackout

L’incidente, spiega la società mineraria in un comunicato, è stato causato da una violenta tempesta che la sera del 31 gennaio si è abbattuta sulla zona, causando problemi alle linee elettriche che portano la corrente alla miniera e quindi un blackout. I minatori del turno notturno non sono potuti ritornare in superficie perché gli ascensori sono rimasti bloccati. L’azienda spiega che la corrente è stata ripristinata grazie a dei tralicci temporanei, permettendo così ai minatori di ritornare in superficie. "È stato stressante, non c’era abbastanza ventilazione", ha detto un minatore alla Bbc , "per fortuna sono riusciti a mandarci cibo e acqua", ha spiegato. I minatori, dopo il salvataggio, sono stati portati a mangiare e fare una doccia prima di essere sottoposti a dei controlli medici.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"