Russia, matrimonio gay registrato per la prima volta (per errore)

La Russia vieta per legge i rapporti fra persone dello stesso sesso (Archivio Getty Images)
1' di lettura

Pavel Stotzko e Yevgeny Voitsekhovsky hanno visto convalidato nel loro Paese l'unione celebrata in Danimarca. Il ministero degli Interni: "Si è trattato di uno sbaglio"

Due omosessuali russi sono riusciti a registrare il loro matrimonio, celebrato in Danimarca, a causa dell'errore di un impiegato. Si tratta del primo caso del genere in Russia, un Paese nel quale le nozze gay sono vietate e di recente è stata approvata una durissima legge contro "la propaganda omosessuale".

Di ritorno dalla Danimarca Pavel Stotzko e Yevgeny Voitsekhovsk hanno portato i loro passaporti presso il comune dove un impiegato ha apposto il 'bollo matrimoniale' sui loro documenti di viaggio di fatto ufficializzando la loro unione. Immediata la reazione del ministero degli Interni russo che ha licenziato l'uomo e annunciato che ritirerà i passaporti ai neosposi. Nel frattempo, stando a al gruppo per i diritti degli omosessuali LGBT Network, Pavel e Yevgeny hanno lasciato la Russia temendo per la loro sicurezza. 

Leggi tutto
Prossimo articolo