Expo 2025, Parigi ritira la candidatura

La città di Parigi era stata candidata a settembre 2017, ma il governo ha deciso di non procedere oltre (Foto: Archivio Getty Images)
2' di lettura

Il primo ministro francese Edouard Philippe ha deciso di rinunciare a correre per motivi di bilancio. Le città papabili sono ora Yekaterinburg, Osaka e Baku

L'Expo del 2025 non si terrà a Parigi. La capitale francese, inizialmente in corsa per l'assegnazione, ha visto ritirare la propria candidatura per l'esposizione universale. Dietro la scelta ci sono motivi di bilancio, come ha dichiarato il primo ministro francese Edouard Philippe.

Motivi di bilancio

"Ho deciso di non dare seguito alla candidatura della Francia per l'Expo 2025, che si ritirerà dalla competizione". Queste le parole del primo ministro francese in una lettera ufficiale diretta a Pascal Lamy, presidente del gruppo promotore per la candidatura, e pubblicata sabato 20 gennaio dal Journal du dimanche. Philippe ha espresso i suoi dubbi circa la fattibilità economica del progetto, con il rischio anche di sforare il tetto di spesa previsto, in una fase in cui il governo è impegnato a tagliare il bilancio pubblico. Philippe ha rilevato anche la mancanza di investitori privati e lamenta l'impossibilità di soddisfare i requisiti per la candidatura senza il ricorso a una garanzia pubblica. La candidatura era stata depositata nello scorso mese di settembre, ma il governo francese ha ritenuto sconveniente programmare "investimenti supplementari non controllabili". Le città candidate per l'esposizione del 2025, a questo punto, sono Yekaterinburg, in Russia, Osaka, in Giappone e Baku, in Azerbaigian.

Leggi tutto
Prossimo articolo