Il maltempo devasta l’Europa: vittime in Germania, Olanda e Belgio

5' di lettura

Una violenta tempesta sta attraversando numerosi Paesi europei e ha già causato diversi morti. Le autorità tedesche hanno annunciato la chiusura del traffico ferroviario. Ferma l'alta velocità belga. Annullati tutti i voli ad Amsterdam. Disagi in tutta la Gran Bretagna

Continua senza tregua l’ondata di maltempo che si è abbattuta sul nord Europa con la tempesta Friederike, che ha già causato almeno otto morti. Il bilancio peggiore è quello della Germania dove si sono registrate quattro vittime e la chiusura di tutte le linee ferroviarie. Tre persone hanno perso la vita in Olanda, una in Belgio. Numerosi disagi si stanno verificando anche in Gran Bretagna con i venti che hanno superato i 130 km/h.

La situazione in Germania

Drammatico il bilancio in Germania dove l'uragano Friederike ha causato la morte di almeno sei persone, di cui due vigili del fuoco impegnati nei soccorsi. La regione più colpita è stata quella del Nord Reno Vestfalia dove si sono registrate almeno tre vittime tra cui un uomo di 59 anni, travolto dalla caduta di un albero ad Emmerich. Dei due vigili del fuoco che hanno perso la vita uno era un pompiere della Turingia.  Intanto il gestore delle ferrovie tedesche ha fermato tutti i treni a lunga percorrenza per l'intera giornata. In diverse regioni sono state interrotte anche le lezioni scolastiche e gli istituti sono rimasti chiusi. Il servizio meterologico tedesco ha registrato in Assia e Turingia raffiche di uragano di 120 km/h e sul massiccio dello Harz anche di 203 km/h. "Rimanete a casa se possibile" è il consiglio dei meteorologi locali. In 7 Lander della Germania è stato dichiarato un livello di allarme di 3 su 4, riferisce la Bild.

Vittime anche in Olanda e in Belgio

Vittime non solo in Germania. In Olanda è salito a tre il bilancio dei morti causati dal maltempo: secondo quanto riportato dall’edizione online del quotidiano De Telegraaf, le vittime sono tutti uomini di oltre 60 anni colpiti da rami o da alberi sradicati dal vento, mentre un altro uomo di 34 anni è rimasto gravemente ferito nel crollo di una costruzione. La tempesta, con venti fino a 140 kmh, ha provocato danni anche al quartier generale dell'Europol all'Aja. Molte cancellazioni e ritardi si registrano anche sulla rete ferroviaria, a causa dei detriti finiti sulle rotaie. Situazioni di difficoltà anche sulle autostrade, mentre lo scalo Schiphol di Amsterdam già in mattinata aveva sospeso tutti i voli. Le autorità temono danni per milioni di euro. In Belgio, invece, una donna alla guida di un'auto è morta schiacciata da un albero mentre attraversava un'area boscosa a Grez-Doiceau, 35 chilometri a sud di Bruxelles.

Alta velocità ferma in Belgio

La circolazione dei treni ad alta velocità Thalys dal Belgio verso Olanda e Germania è stata interrotta per l'intera giornata. Una cinquantina di treni regionali sono stati cancellati e sono stati accumulati ritardi per oltre 20 ore sulla rete ferroviaria del Paese. Inoltre si sono registrati una ventina di incidenti ferroviari a causa dei detriti finiti sui binari. Ad Anversa si contano almeno 4 feriti tra cui una donna n gravissime condizioni dopo esser stata colpita alla testa da una lastra di metallo. La situazione più difficile si è registrata nelle Fiandre, dove i pompieri sono stati impegnati in diversi interventi a causa di alberi divelti. Nella provincia di Limbourg, il vento ha sollevato il tetto di una scuola elementare di Gruitrode: l'edificio è stato evacuato e non ci sono feriti.

I disagi in Gran Bretagna

La bufera di vento che imperversa sull'Europa centro-settentrionale ha interessato anche la Gran Bretagna in queste ore. Nel Regno Unito è stata colpita in particolare l'Inghilterra orientale con raffiche che nel Norfolk, a nord di Londra, hanno superato nella notte i 130 chilometri all'ora, ma danni e disagi si registrano anche in Galles e un po' in tutto il Paese, aggravate nel nord, specialmente in Scozia, anche dalla neve che cade copiosa da alcuni giorni. In totale si contano quasi 50mila case senza corrente elettrica, con alcune comunità rurali isolate, oltre ad alberi abbattuti, case e veicoli danneggiati, capannoni scoperchiati. Disagi si registrano poi al traffico automobilistico, con avvisi alla massima cautela lungo diverse strade, e a quello ferroviario, con qualche linea temporaneamente interrotta.

Tempesta di vento in Olanda, tir rischia di ribaltarsi

Data ultima modifica 18 gennaio 2018 ore 20:28

Leggi tutto
Prossimo articolo