Leader Ukip lascia fidanzata dopo commenti razzisti su Meghan Markle

Il leader dell'Ukip Henry Bolton insieme a Jo Marney in una foto postata su Twitter
2' di lettura

Henry Bolton ha dichiarato che la sua relazione con Jo Marney è conclusa: la donna era finita nella bufera dopo che alcuni messaggi privati divenuti di dominio pubblico hanno svelato il suo duro giudizio sulla futura sposa del principe Harry

Il leader dello Ukip, Henry Bolton, ha concluso la sua relazione con la compagna Jo Marney, in seguito alle rivelazioni che hanno evidenziato i commenti razzisti che la donna avrebbe espresso nei confronti di Meghan Markle, futura sposa del principe Harry. I messaggi della Marney, espressi in privato con un amico e pubblicati dal "Daily Mail", sono stati definiti “indifendibili” dallo stesso Bolton: l'ex compagna dell'esponente politico aveva duramente sottolineato le origini afroamericane della Markle, che a suo dire avrebbero “macchiato” la Corona britannica.

La decisione

Il numero uno dello Ukip, il movimento protagonista della campagna pro-Brexit nel Regno Unito, aveva immediatamente preso le distanze dai commenti razzisti della sua fidanzata sospendendola dal partito. Ma il provvedimento politico non è bastato: Bolton, infatti, ha comunicato che la loro relazione è “decisamente incompatibile” con il ruolo pubblico ricoperto dal 54enne capo di partito, sottolineando che “essere in qualunque modo razzisti” è incompatibile con lo statuto dell'Ukip. Bolton, che ha ricordato come tali commenti siano stati espressi diverso tempo fa, in privato, e che non sarebbero mai dovuti diventare di dominio pubblico, si è detto “scioccato” per quanto espresso dall'ex compagna 25enne.

I commenti di Jo Marney

I messaggi della Marney, antecedenti di tre settimane rispetto all'inizio della relazione con Bolton, contenevano attacchi alla futura sposa del principe Harry. Meghan Markle era stata definita una “donna di facili costumi” e “un'afroamericana” che “macchierà la nostra famiglia reale”. E ancora, riferendosi al fatto che la madre dell'attrice americana è di colore, la Marney aveva scritto: “La prossima volta sarà quella di primo ministro musulmano. E di un re nero”. Messa alle strette dalle rivelazioni del "Daily Mail", la Marney si è scusata per le sue affermazioni sebbene, a suo dire, siano state “estrapolate dal contesto”.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"