Sisma di magnitudo 7.2 al largo dei Caraibi, non risultano morti

1' di lettura

La forte scossa che ha sprigionato un'energia quasi 30 volte superiore a quella del terremoto di Norcia del 30 ottobre 2016 ha fatto scattare l’allarme tsunami, poi revocato, in Honduras, isole Cayman, Belize, Giamaica, Messico e Cuba

Il sisma di magnitudo 7.2 della Scala Richter è stato avvertito in molte zone nel Mar dei Caraibi. Nelle ore successive è stato diramata un'allerta tsunami, poi però fortunatamente revocata. Danni non gravi ad alcune strutture si sono verificati sulla costa nordest dell'Honduras: crepe negli edifici sono apparse in particolare nel nord dei dipartimenti settentrionali di Colon e Atlantida e nel nordest di quello di Olancho. Alcune persone nella capitale Tegucigalpa hanno detto di non aver addirittura neanche avvertito la scossa. Non si hanno invece al momento segnalazioni di danni a persone o cose in Messico.

Sisma 30 volte più violento di quello di Norcia

Secondo il Presidente dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Carlo Doglioni, questo terremoto "ha sprigionato un'energia quasi 30 volte superiore alla scossa di Norcia del 30 ottobre 2016", ma precisa, "è assolutamente normale per l'area interessata, quella dove la placca caraibica separa il Nord dal Sud America".

Leggi tutto
Prossimo articolo