Caso Regeni: perquisizioni in casa e ufficio della prof di Cambridge

1' di lettura

Gli inquirenti della Procura di Roma hanno perquisito l’abitazione e il posto di lavoro di Maha Abdel Rahman, tutor universitaria del ricercatore rapito e ucciso al Cairo nel 2016. Acquisiti pc, cellulare e hard disk. La donna resta “persona informata sui fatti”

L’abitazione e l'ufficio di Maha Abdel Rahman, professoressa dell'Università di Cambridge e tutor di Giulio Regeni, sono state perquisite dagli inquirenti della Procura di Roma che indagano sulla morte del ricercatore italiano rapito, torturato e ucciso al Cairo nel febbraio del 2016. Gli investigatori hanno acquisito pc, pen-drive, hard disk e cellulare. La perquisizione è stata effettuata dopo l'audizione della docente svolta dal pm Sergio Colaiocco affiancato dagli uomini del Ros e dello Sco e in collaborazione con le autorità del Regno Unito. 

La docente resta persona informata sui fatti

"I supporti informatici e i documenti acquisiti - spiega una nota diffusa dalla Procura di Roma - saranno utili a fare definitiva chiarezza, in modo univoco ed oggettivo, sul ruolo della professoressa nei fatti di indagine". La docente, secondo quanto si apprende, resta "persona informata sui fatti”.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"