Usa, 16enne fa strage: uccisi genitori, sorella e amica

1' di lettura

È accaduto a Long Branch, nel New Jersey. Il ragazzo avrebbe sparato ai familiari e alla conoscente con un fucile semiautomatico. Salvi il nonno e il fratello del giovane che sono riusciti a scappare. Da chiarire il movente del gesto

 

Un ragazzo di 16 anni è stato arrestato a Long Branch, nel New Jersey, perché accusato di aver ucciso con un fucile semiautomatico i genitori, la sorella e un'amica di poco prima dell’inizio del nuovo anno.

Salvi il nonno e il fratello

Secondo quanto riporta il Time, che cita il procuratore della contea di Monmouth, Christopher Gramiccioni, la polizia è arrivata a casa della famiglia verso le 23.45 dopo aver ricevuto una chiamata al 911 che parlava di alcuni spari. Gli agenti hanno trovato i corpi dei genitori del ragazzo, della sorella 18enne e di una donna 70enne amica di famiglia. Al momento degli spari, nell’abitazione c’erano anche il nonno e il fratello del sospettato, che sarebbero però riusciti a fuggire. Il movente, ha spiegato il procuratore, non è ancora stato chiarito.

Leggi tutto
Prossimo articolo