"Volevano colpire a Capodanno", 29 persone arrestate in Turchia

Blitz antiterrorismo della polizia turca (foto d'archivio Getty)
3' di lettura

Diversi blitz delle autorità turche ad Ankara hanno permesso di arrestare presunti appartenenti all’Isis, molti dei quali stranieri. L’obiettivo di alcuni, secondo le forze di polizia, era quello di compiere attentati nella notte tra il 31 dicembre e il primo gennaio

La polizia turca ha arrestato ad Ankara 29 sospetti militanti dell'Isis, alcuni dei quali, secondo le autorità, stavano preparando attacchi terroristici durante la notte di Capodanno. Tra gli arrestati ci sarebbero diversi cittadini stranieri.

"Volevano colpire a Capodanno"

Nei blitz, la polizia ha anche sequestrato del materiale che indicherebbe come alcuni degli arrestati avevano già individuato i luoghi da colpire e fatto preparativi per agire nella notte di Capodanno. All’operazione che ha portato in manette i 29 sospetti, hanno partecipato circa 500 agenti.

Altri arresti il 28 dicembre

Nella giornata di ieri, 28 dicembre, le autorità dell’antiterrorismo turche hanno arrestato altri 38 sospetti membri dello Stato islamico, tra cui dei cittadini siriani, nella provincia nord occidentale di Bursa. Anche loro, secondo le accuse, pare stessero preparando attacchi nella notte di Capodanno.

Si rafforzano le misure di sicurezza

Intanto in Turchia si rafforzano le misure di sicurezza in vista dell’ultimo giorno dell’anno. Diversi eventi pubblici sono stati annullati a Istanbul e il capo della polizia ha annunciato che 275mila agenti saranno mobilitati per la notte del 31 dicembre. L'anno scorso, nella notte tra il 31 dicembre e il 1 gennaio, un uomo armato sparò in un locale di Istanbul uccidendo 39 persone.

Strage di Capodanno, 39 morti in Turchia

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"