Barack Obama resta l'uomo più ammirato degli Stati Uniti

L'ex presidente Barack Obama è l'uomo più ammirato degli Stati Uniti d'America per il 17% degli intervistati da Gallup (archivio Getty Images)
2' di lettura

Secondo il consueto sondaggio Gallup, l'ex presidente democratico è, per il decimo anno di fila, la personalità maschile più apprezzata. Secondo posto per il successore, Donald Trump. Tra le donne vince Hillary Clinton che conquista il record assoluto di permanenza

Barack Obama è l'uomo più ammirato degli Stati Uniti d'America. È quanto rivela il consueto sondaggio annuale condotto da Gallup fra gli americani, secondo il quale Obama si conferma per il decimo anno consecutivo la personalità maschile più apprezzata dai suoi concittadini.

Battuto Donald Trump

Nell'edizione 2017 del sondaggio, l'ex presidente democratico ha ottenuto il 17% dei voti registrati, battendo anche l'attuale numero uno dell'amministrazione americana, Donald Trump, fermo a quota 14%. Distaccato in terza posizione Papa Francesco, che ha ottenuto il 3% delle preferenze: un risultato più che lusinghiero considerato il fatto il sondaggio è limitato ai cittadini statunitensi, dove i cattolici non sono maggioranza. Fra le donne vince ancora una volta Hillary Clinton che ha ottenuto il 9% delle preferenze. Per l'ex candidata presidente è stata in cima alla lista per 16 anni consecutivi, conquistando il primo posto per ben 22 volte: un record assoluto sia fra gli uomini che fra le donne, secondo Gallup. Clinton è seguita al secondo posto dall'ex first lady, Michelle Obama con il 7%, e dalla conduttrice televisiva, Oprah Winfrey che ha conquistato l'ammirazione del 4% degli intervistati.

L'impopolarità di Trump

Esordisce in classifica 2017 anche la first lady, Melania Trump, che compare all'ottavo posto con l'1%, alla pari con l'ex Segretario di Stato, Condoleezza Rice e dell'attuale rappresentante Usa alle Nazioni Unite, Nikki Haley. Secondo l'analista di Gallup Jeffrey Jones, “l'impopolarità di Trump lo sta trattenendo dal vincere nel sondaggio” che l'agenzia Gallup effettua ormai dal 1946. “Il presidente in carica – ha continuato Jones – di solito è il vincitore, dal momento che è probabilmente la figura più importante del paese, ma quando il presidente è impopolare, altri uomini noti e benvoluti sono in grado di arrivare per primi”.

Leggi tutto
Prossimo articolo