William e Harry hanno scelto lo scultore per la statua di Diana

La principessa Diana insieme a Harry e William nel 1995 (Foto d'archivio Ansa)
2' di lettura

L’opera, commissionata per i 20 anni dalla morte di Lady D, sarà realizzata da Ian Rank-Broadley, autore del ritratto della regina Elisabetta sulle monete britanniche. Sarà pronta entro il 2019

I principi William e Harry hanno scelto lo scultore che realizzerà la statua di Diana, commissionata in occasione dei 20 anni dalla sua morte. Si chiama Ian Rank-Broadley ed è l'autore del ritratto della regina Elisabetta che compare sulle monete britanniche dal 1998. La statua di Lady D sarà pronta entro il 2019 e sarà collocata a Kensington Palace, dove abitava la principessa. "L'opera sarà un tributo duraturo a nostra madre, per ricordarne la vita e celebrare quello che ci ha lasciato", hanno dichiarato i principi in un comunicato congiunto.

Il comunicato

“Siamo commossi per tutte le parole gentili e i ricordi che tantissime persone hanno condiviso nei mesi scorsi”, recita il comunicato di William e Harry. "È la testimonianza che il lavoro di nostra madre è sentito da molti cittadini britannici e persone di tutto il mondo, anche a 20 anni dalla sua morte”. E sulla futura scultura: “Ian è uno scultore estremamente dotato e siamo sicuri che saprà creare un tributo appropriato e duraturo a nostra madre. Non vediamo l’ora di svelare la statua, che permetterà a tutti coloro che visitano Kensington Palace di ricordare e celebrare la sua vita e la sua eredità”.

Vent'anni fa la morte di Diana

La principessa Diana perse la vita in un incidente stradale a Parigi il 31 agosto 1997, sotto al Ponte dell'Alma, insieme a Dodi Al-Fayed, quando era ormai separata dal principe Carlo d'Inghilterra: William aveva 15 anni e Harry 12. Lady D è ricordata nel memoriale del White Garden di Kensington Palace, il giardino inaugurato quest'anno per i 20 anni dalla sua morte nella residenza dove Diana ha vissuto per diversi anni. Tantissimi fiori di colore bianco ricordano la principessa scomparsa prematuramente nel 1997.

Leggi tutto
Prossimo articolo