"Disabili danneggiano produttività", bufera sul ministro britannico

Il ministro Philip Hammond nella bufera anche per i voli di Stato non pagati (Getty Images)
3' di lettura

Bufera su Philip Hammond, titolare del Tesoro, finito nella bufera per aver sostenuto che gli scadenti risultati del Regno sul fronte della produttività possano dipendere anche dal coinvolgimento nel mercato del lavoro di persone disabili

Nel Regno Unito monta l'indignazione contro Philip Hammond, titolare del Tesoro nel governo di Theresa May, che mercoledì 6 dicembre, durante un'audizione in commissione parlamentare, ha sostenuto che gli scadenti risultati britannici sul fronte della produttività possano dipendere anche dall'accresciuto coinvolgimento nel mercato del lavoro di persone disabili.

La dichiarazione di Hammond

“Livelli molto più alti di partecipazione di gruppi marginali, ad esempio di persone disabili, potrebbero aver avuto un impatto sulla misura complessiva della produttività”. Questo il passaggio incriminato della dichiarazione fatta a pochi giorni dalla Giornata internazionale delle persone con disabilità dal cancelliere dello Scacchiere (Chancellor of the Exchequer, antico titolo con cui veniva designato il ministro britannico delle Finanze), che ha provato a metterci una pezza dicendosi comunque “estremamente orgoglioso” dell'integrazione lavorativa delle persone diversamente abili. Ma questo non ha fermato l'ondata di risentimento.

Le reazioni indignate

L'associazione umanitaria Scope ha definito l'affermazione di Hammond “inaccettabile e discriminatoria” e ha chiesto pubbliche scuse da parte del ministro, arrivando a mettere in discussione la credibilità del recente piano presentato dallo stesso governo May per l'inserimento occupazionale delle categorie svantaggiate. Il ministro ombra laburista per le persone disabili, Marsha de Cordova, ha rincarato la dose via Twitter: “Come persona disabile sono scioccata e inorridita dal tentativo di Philip Hammond di scaricare su di me e sugli altri disabili i fallimenti economici delle politiche Tory (il partito conservatore, ndr)”.

Meno del 50% dei disabili lavora

Come ricorda il quotidiano “The Guardian”, nel Regno Unito ci sono 7 milioni di persone con disabilità in età lavorativa, ma solo il 47,6% di questi ha un impiego, rispetto al 79,2% di occupati tra i lavoratori non disabili. Nonostante l'aumento del monte ore lavorate, inoltre, l'Ufficio nazionale di statistica ha registrato un calo della produttività britannica dello 0,1 per cento tra marzo e giugno di quest'anno.

Stop ai voli di Stato per Hammond

L'uscita maldestra sui disabili non è l'unico grattacapo per Hammond. Per lui, secondo quanto riporta il “Times”, sarebbero stati bloccati gli aerei militari per i voli di Stato perché – questa l'accusa di un suo collega di governo, il neo ministro della Difesa Gavin Williamson – sarebbe moroso: il titolare delle Finanze non sarà più ammesso a bordo di questi aerei riservati alle autorità fino al pagamento completo degli arretrati da parte del suo ministero. Secondo i media britannici sullo sfondo della questione ci sarebbe il risentimento dei vertici militari contro i tagli di bilancio alle spese militari imposti proprio da Hammond.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"