Usa, uomo spara in un ristorante: fermato dalla polizia

Mondo
polizia_usa_getty

Era un ex dipendente del locale, ed aveva avuto frizioni con uno dei proprietari. Ha aperto il fuoco, uccidendo una persona. Aveva anche preso in ostaggio alcune persone

Un uomo armato di pistola ha sparato in un ristorante a Charleston negli Stati Uniti, uccidendo una persona - sembra il cuoco dello stesso ristorante - e preso in ostaggio alcune persone. La polizia, dopo ore di trattative, ha fatto irruzione nel locale e lo ha ferito. Sarebbe in gravi condizioni. Avrebbe gridato alle persone presenti: “Sono il nuovo re di Charleston!”

Dipendente del locale

Il sindaco della città aveva riferito all’Associated Presso che l’uomo era un dipendente del locale, insoddisfatto della propria condizione. Secondo le prime ricostruzioni era uscito dalla cucina del ristorante, ancora vestito del grembiule, armato della pistola.

Era stato licenziato

Secondo John Aquino, uno dei proprietari del ristorante dove un dipendente ha sparato e ha preso in ostaggio alcune persone, l'uomo era un lavapiatti del locale con cui aveva litigato e c'era un vecchio rancore. L'aggressore era stato infatti licenziato ed era tornato nel locale per vendicarsi.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24