Usa 2016, Trump ancora contestato. Rubio vince a Washington D.C.

1' di lettura

Ted Cruz si aggiudica la maggioranza dei delegati nel Wyoming. Ma il tycoon, interrotto ancora durante i comizi in Missouri, Ohio e Kansas city, resta in testa alla corsa repubblicana alla Casa Bianca

Continua la corsa repubblicana alla Casa Bianca. Nonostante le contestazioni e le vittorie di Marco Rubio a Washington D.C. e Ted Cruz nel Wyoming, Donald Trump rimane in testa a queste primarie Usa (LO SPECIALE).

Vittoria di Rubio e Cruz – Per Rubio quella a Washington D.C. è la terza vittoria ( dopo i caucus del Gop in Minnesota e le primarie repubblicane a Porto Rico). Con il successo nella capitale degli Stati Uniti, Rubio conquista 10 delegati. Cruz si aggiudica, invece, 9 dei 12 delegati in palio alle convention repubblicane delle contee del Wyoming. Trump è comunque in testa: ha 460 delegati, Cruz ne ha 370, Marco Rubio 163, John Kasich 54. Ce ne vogliono 1.237 per vincere la nomination repubblicana alla presidenza.

Trump ancora contestato – Ai comizi di Trump, così come negli scorsi giorni, si sono registrati ancora momenti di tensione. Il discorso del tycoon è stato interrotto a St. Louis in Missouri, a Dayton in Ohio e a Kansas city. “Mi auguro che queste persone siano sbattute in carcere. Comincerò a fare loro causa”, ha detto Trump riferendosi ai manifestanti che l’hanno interrotto (alcuni dei quali sono stati arrestati). “Ho detto alla polizia di essere gentile”, ha aggiunto.

Leggi tutto
Prossimo articolo