Nuovi scontri in Honduras, feriti e arresti

1' di lettura

Nel Paese non si placa la tensione tra militari e polizia da una parte e manifestanti che protestano contro il governo del golpista Micheletti dall'altra. Zelaya, dal Nicaragua, annuncia che farà ricorso alla corte criminale internazionale

Decine di feriti e più di 200 persone arrestate, tra le quali donne e bambini. E' il bilancio degli scontri avvenuti su un'autostrada nella periferia di Tegucigalpa, in Honduras, tra militari e polizia da una parte e manifestanti che protestavano contro il governo honduregno del golpista Roberto Micheletti dall'altra. Intanto il presidente deposto Zelaya, dal Nicaragua, ha annunciato che farà ricorso alla corte criminale internazionale

Leggi tutto
Prossimo articolo