Milano, guardia giurata accoltella collega vicino al Duomo: un arresto

Lombardia
Foto di archivio (Fotogramma)

L'aggressione è avvenuta verso le 18:50 di ieri in un locale usato come spogliatoio per il cambio turno. La vittima, 24enne, è in condizioni gravi ma stabili e non è in pericolo di vita 

Una guardia giurata di 30 anni ha accoltellato alla schiena un collega di 24 anni, l'aggressione è avvenuta verso le 18:50 di ieri nei pressi del Duomo a Milano in un locale usato come spogliatoio per il cambio turno, al numero civico 18. La vittima, portata in codice rosso al Fatebenefratelli, è in condizioni gravi ma stabili e non è in pericolo di vita. Il 30enne, invece, è stato arrestato dagli agenti della polizia.

L'aggressione

Il movente dell'accoltellamento non è stato ancora chiarito dagli inquirenti. Secondo la ricostruzione della polizia, i due hanno iniziato a discutere animatamente e in breve la situazione è degenerata: il 30enne ha impugnato un coltello che portava con sé e ha sferrato un fendente alla schiena del più giovane. L'aggressione è durata pochi secondi. Le urla del ferito hanno attirato l'attenzione di un terzo collega che si è precipitato sul posto e ha trovato il 24enne a terra, insanguinato. È stato lui a chiamare la polizia, arrivata in pochi minuti.

L'intervento della polizia

L'aggressore non si è mosso, forse dopo il raptus si è reso conto della gravità e ha pensato che scappare avrebbe peggiorato la sua situazione. Quando ha visto gli agenti, non ha opposto resistenza e li ha seguiti in Questura per essere interrogato. Il coltello è stato ritrovato nello spogliatoio. Intanto, il giovane ferito è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Fatebenefratelli dove è stato sottoposto a un'operazione.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24