Pavia, muore in un incidente stradale: indagato il costruttore del dissuasore di velocità

Lombardia

Il titolare della ditta Dorno, che ha realizzato il dosso sul quale l'auto con a bordo il 26enne ha sbandato prima di schiantarsi, ha ricevuto un avviso di garanzia. La Procura ha aperto un fascicolo con le ipotesi di reato di omicidio colposo e lesioni colpose 

C'è un indagato nell'indagine avviata dalla Procura di Pavia per la morte di un 26enne deceduto in un incidente stradale avvenuto martedì scorso in una strada vicina al centro storico della città. L'avviso di garanzia ha raggiunto il titolare della ditta di Dorno che ha realizzato il dosso sul quale la vettura è sbandata prima di schiantarsi contro il muro di un palazzo del Comune. A darne notizia è oggi 'La Provincia Pavese'. L'avviso di garanzia inviato al titolare della ditta è un atto dovuto per effettuare gli accertamenti tecnici previsti dalle indagini. Gli inquirenti hanno già raccolto la testimonianza del passeggero.

L'incidente

Il conducente dell'auto, che abitava a Pavia ed era titolare di un locale a Belgioioso (Pavia), è morto sul colpo. L'amico che viaggiava con lui, suo coetaneo, ha riportato lievi contusioni. La Procura ha aperto un fascicolo con le ipotesi di reato di omicidio colposo e lesioni colpose. Le immagini di una telecamera fissa mostrano la vettura, che proveniva da piazza del Municipio, è finita sul dosso sbandando e schiantandosi contro il muro. L'inchiesta dovrà stabilire quanto abbia influito il passaggio pedonale rialzato sulla dinamica dell'incidente e se questo dissuasore di velocità era stato realizzato rispettando le norme. L'avviso di garanzia inviato al titolare della ditta è un atto dovuto per effettuare gli accertamenti tecnici previsti dalle indagini. Gli inquirenti hanno già raccolto la testimonianza del passeggero.

Milano: I più letti