Esplode un serbatoio di Gpl nel Comasco: un morto e un ferito

Lombardia

Il corpo della vittima è stato investito dagli effetti dell’esplosione e scagliato a decine di metri di distanza dal punto in cui stava eseguendo le operazioni di trasferimento del gas

Un autotrasportatore di 53 anni, Mauro Pigazzini, è morto in una frazione di Gravedona e Uniti, centro dell'Alto lago in provincia di Como, a causa di un'esplosione avvenuta mentre era in corso il trasferimento di gas Gpl in un serbatoio di una proprietà privata ha causato un morto e un ferito grave. Nell'incidente è rimasto ferito anche un uomo di 66 anni, trasferito d'urgenza all'ospedale e ricoverato in prognosi riservata. Pigazzini era di Garlate, in provincia di Lecco. Il ferito, invece, è di Stazzona, in provincia di Como.

Indagini in corso

Sono in corso le indagini dei carabinieri per ricostruire le cause che hanno portato alla deflagrazione. Il corpo della vittima è stato investito dagli effetti dell’esplosione e scagliato a decine di metri di distanza dal punto in cui stava eseguendo le operazioni. Per il 53enne garlatese, dipendente di una ditta di Cesana Brianza (Lecco), sposato e padre di due figlie, non c'è stato nulla da fare. Sul posto sono intervenute i vigili del fuoco di Como, Menaggio e Dongo.

Milano: I più letti