Milano, accusa compagna di aver speso 500 euro alle slot e la picchia

Lombardia
Foto di archivio

L’uomo è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti. Ieri è tornato a casa ubriaco e si è scagliato contro la donna, che ha raccontato di aver subito aggressioni dal 2011 

Ha accusato la compagna di avere speso 500 euro giocando alle slot machine e per questo l’ha picchiata. La donna ha chiesto l’intervento dei carabinieri, che hanno arrestato l’uomo, un ecuadoriano di 41 anni, accusato di maltrattamenti. È successo ieri a Milano, in zona Baggio, intorno alle 19. La vittima, una 40enne anche lei ecuadoriana, ai militari intervenuti ha raccontato di aver subito aggressioni dal 2011, ovvero otto mesi dopo l’inizio della loro relazione, e di non aver mai trovato il coraggio di denunciare perché, a suo dire, sperava di riuscire a migliorare il carattere del compagno ma questo non è successo neppure con l’arrivo del figlio.

Donna presa a calci e pugni

Ieri pomeriggio, l'uomo è tornato a casa ubriaco, per l'ennesima volta, e si è scagliato contro la compagna, prendendola a calci, pugni e cinghiate. In un momento di pausa la donna, che ha riportato una prognosi di cinque giorni, è riuscita a chiamare il fratello e il 112. All'arrivo dei carabinieri, l'ecuadoriano li ha minacciati prima con un martello e poi con un coltello. Dopo molti minuti, e con una certa difficoltà, i militari sono riusciti a bloccarlo. Nel tragitto fino alla caserma il 41enne è riuscito a rompere due paia di manette.

Milano: I più letti