Milano, gioielliera rapinata e picchiata: arrestato un 37enne

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

Il rapinatore ha agito con un complice, che è riuscito a fuggire. Il colpo è stato messo a segno giovedì 7 marzo, attorno alle 12, in un negozio in piazza Wagner 

È stato arrestato uno dei due rapinatori, che giovedì 7 marzo, intorno a mezzogiorno, hanno svaligiato una gioielleria in piazza Wagner, a Milano, e aggredito la titolare del negozio, una donna di 68 anni. Si tratta di un 37enne, fermato poco dopo il colpo dalla polizia. Il complice è riuscito a fuggire ma ha abbandonato a poca distanza il trolley pieno dei gioielli.

La rapina

Prima che il bandito facesse irruzione nel locale, era entrato il complice che si è finto un cliente. Alcuni giorni prima, infatti, aveva pagato l'acconto per l'acquisto di un braccialetto. Per questo la titolare dell'attività si è fidata dell'uomo quando è tornato. Appena si è girata per prendere il gioiello, il rapinatore l'ha aggredita alle spalle, l'ha spinta a terra facendole sbattere violentemente la faccia contro il pavimento, le ha tappato la bocca con una sciarpa e coperto il viso con un tappetino trovato sul posto. A quel punto, ha sbloccato la porta per consentire l'ingresso al complice, che ha legato la donna con fascette da elettricista. La proprietaria aveva in tasca il telecomando di allarme silenzioso ed è riuscita ad attivare il segnale mentre i due svaligiavano le vetrine. I rapinatori sono scappati da due uscite diverse. I poliziotti, a cui è arrivata anche la segnalazione dalla commerciante vicina, sono riusciti a bloccare il 37enne, mentre il complice è fuggito.  

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.