Droga e armi in casa, intera famiglia arrestata nel Pavese

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

In manette sono finiti un uomo di 43 anni, la moglie, 44 anni, il figlio 23enne e il nonno. I primi tre sono stati rinchiusi in carcere mentre al nonno sono stati concessi i domiciliari 

Un’intera famiglia è stata arrestata dai carabinieri a San Cipriano Po, nel Pavese, perché in casa nascondevano armi e droga. In manette sono finiti un uomo di 43 anni, la moglie, 44 anni, il figlio 23enne e il nonno di 69 anni (padre del 43enne). I primi tre sono accusati dei reati di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e detenzione illegale di arma clandestina; il 69enne è accusato di fabbricazione di arma clandestina e alterazione di arma comune da sparo. I due coniugi e il figlio sono stati condotti in carcere mentre al nonno sono stati concessi i domiciliari.

Le perquisizioni

I militari, durante una perquisizione a casa della famiglia, hanno trovato 600 grammi di marijuana, già divisa in dosi, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. Nella stessa abitazione gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto una pistola di fabbricazione artigianale, senza marca e matricola, contenente un bossolo esploso, mai denunciata. In casa del nonno, gli investigatori hanno ritrovato un revolver calibro 6, regolarmente denunciato, ma contenente cartucce di un diverso calibro. Le indagini hanno permesso di appurare che l'anziano aveva artigianalmente fabbricato l'arma, garantendole una maggiore carica esplosiva, per cederla poi ai propri familiari. Droga e armi sono state sequestrate.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.