Show falconieri nel Parco, chiesto stop

Abruzzo
d087a7a0ff8e3b330d8b9f1e59680c98

Soa scrive a Cc Forestali ed Ente,rischio danni a fauna protetta

(ANSA) - L'AQUILA, 4 APR - La Stazione Ornitologica Abruzzese (Soa) scrive ai Carabinieri-Forestali e al Parco nazionale Gran Sasso e Monti della Laga chiedendo lo stop agli spettacoli di falconeria in programma a Rocca Calascio (L'Aquila), in pieno Parco. "L'uso di falchi e aquile può negativamente incidere sulla fauna protetta presente in quei luoghi, dal Gracchio corallino alla Coturnice. Si va dal disturbo alla possibile predazione, in un momento delicatissimo come l'inizio della stagione riproduttiva". "La falconeria - spiega il presidente Soa Onlus Massimo Pellegrini - è una forma di caccia ed è regolamentata dalla legge 157/1992. In area protetta è evidente non possa essere neanche autorizzata. Gli animali usati dai falconieri possono fuggire e interagire con individui presenti naturalmente, con potenziale introduzione di patologie, disturbo e/o ibridazione. Se poi tutto ciò si svolge ripetutamente in un parco, in Sito di Interesse Comunitario e Zona di Protezione Speciale, siamo di fronte a possibili violazioni di legge".
   

L'Aquila: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24