Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Oscar, "Il traditore" di Marco Bellocchio fuori dalla corsa per migliore film straniero

Bellocchio e Favino presentano "Il Traditore"

3' di lettura

La pellicola, che narra le vicende del pentito di mafia Tommaso Buscetta e della sua collaborazione con il giudice Giovanni Falcone, è fuori dalla shortlist diffusa dall'Academy. Le candidature finali per tutte le categorie saranno annunciate il 13 gennaio

È finita la corsa italiana per il Best international feature film, nuova definizione dell'Oscar per il miglior film straniero. Il traditore di Marco Bellocchio (IL CAST -LA CANDIDATURA ITALIANA), che narra le vicende del pentito di mafia Tommaso Buscetta e della sua collaborazione con il giudice Giovanni Falcone, è fuori dalla shortlist diffusa dall'Academy of Motion Picture Arts and Sciences (I POSSIBILI CANDIDATI COME MIGLIOR ATTORE).

Speranze di statuetta infrante

La pellicola, dopo l'anteprima a Cannes, aveva suscitato molto interesse all'estero, riscuotendo gli applausi del pubblico e di gran parte della critica. Ad alimentare le speranze la superba interpretazione di Pierfrancesco Favino, come di tutto il cast, la ricostruzione fedele dell'epoca, il rispetto e la rivalutazione della lingua siciliana (OSCAR ALLA CARRIERA PER LINA WERTMULLER).

I 10 film della shotlist

I dieci titoli ancora in corsa per la statuetta sono Parasite di Bong Joon-ho (Sud Corea), Dolore e gloria di Pedro Almodovar (Spagna), The Painted Bird di Vaclav Marhoul (Repubblica Ceca), Truth and Justice di Tanel Toom (Estonia), I Miserabili di Ladj Ly (Francia), Those Who Remained di Barnabas Toth (Ungheria), Honeyland di Tamara Kotevska e Ljubomir Stefanov (Macedonia del Nord), Corpus Christi di Jan Komasa (Polonia), La ragazza d'autunno di Kantemir Balagov (Russia) e Atlantics di Mati Diop (Senegal). Le candidature finali per tutte le categorie saranno annunciate il 13 gennaio e la cerimonia degli Oscar 2020 si svolgerà il 9 febbraio.

Le curiosità

Se Atlantics di Mati Diop ricevesse la nomination, sarebbe la prima volta per il Senegal. In maggio Diop è diventata la prima donna di colore a competere per il primo premio a Cannes, andato alla fine a "Parasite". Il film ha vinto però il Grand Prix honor. La shortlist è il frutto di una selezione tra 91 opere.

Le altre shortlist

L'Academy ha annunciato altre nove shortlist di categoria, comprese quelle per il miglior documentario, per gli effetti visivi e la canzone originale. ''Star Wars: The Rise of Skywalker'', che uscirà venerdì, è in corsa sia per la migliore colonna sonora che per gli effetti visivi, dove restano in gara il blockbuster ''Avengers: Endgame'' e il musical ''Cats.'' Quest'ultimo è fuori però dalla shortlist per la canzone originale, dove invece sono inclusi due brani tratti da ''The Lion King'': ''Never Too Late'' di Elton John e ''Spirit'' di Beyonce.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"