Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Ariana Grande torna a Manchester dopo l'attentato: "Un posto speciale nel mio cuore" VIDEO

2' di lettura

La cantante si è esibita nella città in cui, nel 2017, morirono 22 persone a causa di un attentato durante la sua performance alla Manchester Arena

Ariana Grande è tornata a cantare a Manchester per la prima volta dopo i tragici fatti del 2017. La star si è detta "sopraffatta" e "nervosa" nell'accogliere i suoi fans nella città in cui - il 22 maggio di due anni fa - morirono 22 persone a causa dell'attentato durante la sua esibizione alla Manchester Arena.

"Sono felice di essere con voi"

Come riporta il Guardian, la folla ha scandito più volte il nome dell'artista durante la sua esibizione al Manchester Pride Live, evento dedicato alla comunità Lgbt della città inglese. "Manchester occupa un posto molto speciale nel mio cuore, - ha detto Ariana Grande, cittadina onoraria della città inglese, rivolgendosi al pubblico, - sono felice di essere con voi". Il nervosismo ha giocato molto nel discorso della star, che ha aggiunto "Avevo molte più cose da dire ma sono sopraffatta, grazie".

L'esibizione

Ariana Grande, 26 anni, si è esibita al Mayfield Depot, a poca distanza dalla Manchester Arena. L'artista si è detta "felice" di poter celebrare la comunità Lgbt e ricordando i tempi dell'adolescenza, in cui cantava anche nei bar gay di New York. Durante l'esibizione non ha fatto alcun riferimento alla strage di Manchester del 2017. Inoltre, ha suonato solo una versione ridotta del set che sta portando in giro con il suo tour mondiale. A differenza però di questi ultimi concerti, a Manchester ha suonato "One Last Time", singolo del 2014 diventato una specie di inno dopo l'attentato.  

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"