Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Woodstock 50, l'annuncio ufficiale: l'evento è stato definitivamente cancellato

3' di lettura

Doveva essere l'anniversario del festival musicale più famoso al mondo, tre date e sessanta artisti per i suoi 50 anni. Ma diverse difficoltà con i finanziatori, poi il cambio di location, hanno portato molti artisti a ritirarsi. Fino all'annuncio: "Non si farà più"

Woodstock 50 doveva essere il festival per celebrare il 50esimo anniversario dell’evento musicale più famoso del secolo scorso, ma è stato ufficialmente annullato. Tre date, 16, 17 e 18 agosto, per un maxi concerto che avrebbe dovuto tenersi nel Maryland, vanno in fumo, dopo che già nei giorni scorsi molti artisti avevano deciso di rinunciare. Le ragioni sarebbero dovute ad alcuni problemi con i partner finanziari e nel cambio della location.

Il trionfale annuncio di un nuovo festival per i 50 anni

Woodstock 50 era stato annunciato l’anno scorso da Michael Lang, lo stesso organizzatore dell’evento del 1969. La location prescelta era non lontana da quella originaria, ma più grande visto l’enorme afflusso previsto per l’anniversario. Sul palco avrebbero dovuto esibirsi 60 artisti in 3 giorni. Non solo dall’America, ma da tutto il mondo in molti avevano cominciato a prenotare case e alberghi attorno alla zona del festival.

La prima cancellazione ad aprile

Ad aprile scorso, a un anno dall’annuncio, dopo perdite di fondi e sponsor e cambi di produttori, il festival viene cancellato. La notizia è drammatica per tutti gli appassionati che si erano già organizzati per un appuntamento storico con la musica, ma a maggio sembra che non sia detta ancora l’ultima parola. A giugno ci prova la Virgin a salvarlo, però i problemi continuano: perdono i permessi per farlo a Bethel e molti partner si ritirano. Tuttavia la cancellazione sembrava scongiurata.

È definitivo, non si farà più

Fino a pochi giorni fa le date restavano fissate per metà agosto e sembrava addirittura che i biglietti sarebbero stati gratuiti. Ma nel mese di luglio molti importanti artisti hanno deciso di ritirarsi. Se ne vanno così nomi importanti come Jay-Z, John Fogerty, Miley Cyrus, Santana, i Raconteurs e i Lumineers. In tanti avevano già smesso di sperarci quando il 31 luglio è arrivato l’annuncio definitivo, comunicato dalle pagine del Daily Mail: Woodstock 50 non si fa più.

Un evento alternativo al Bethel Woods Center for the Arts

Resta tuttavia una consolazione niente male per tutti i fan di Woodstock. Diversi artisti, tra cui John Fogerty (Creedence Clearwater Revival), Ringo Starr e Carlos Santana, hanno detto che si esibiranno proprio nel monumentale Bethel Woods Center for the Arts, il teatro della stessa cittadina dove 50 anni fa si tenne il leggendario concerto di Woodstock.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"