Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Eurovision, Madonna a Tel Aviv: "Non smetto di cantare per agenda politica"

2' di lettura

La popstar conferma la sua partecipazione al contest dopo gli appelli a non partecipare per le polemiche sull'occupazione israeliana nei Territori palestinesi. "Non smetto di cantare per l'agenda politica di qualcuno", afferma. Sarà sul palco di Tel Aviv per la finale

Madonna conferma la sua partecipazione come ospite all’Eurovision Song Contest nonostante gli appelli a boicottare il concorso canoro che quest’anno si tiene in Israele: "Non smetterò di suonare musica per soddisfare l'agenda politica di qualcuno né smetterò di esprimermi contro le violazioni dei diritti umani ovunque nel mondo", ha detto la popstar. L’esibizione di Madonna è attesa per sabato sul palco della finale, una partecipazione che è stata criticata da alcuni artisti internazionali che l'hanno esortata a cancellarla per non fare il gioco delle autorità israeliane che – secondo i critici - userebbero la kermesse per coprire l'occupazione dei Territori palestinesi.  

Madonna: “Mio cuore soffre per vite innocenti perse in questa regione”

"Il mio cuore soffre ogni volta che sento di vite innocenti perse in questa regione e della violenza che così spesso viene perpetuata per soddisfare gli obiettivi politici di persone che beneficiano di questo antico conflitto", ha dichiarato Madonna a Reuters, esprimendo la "speranza" che presto si riesca a "rompere questo terribile ciclo di distruzione e creare un nuovo percorso verso la pace".

Madonna canterà due brani

All’Eurovision Madonna canterà due canzoni: una dovrebbe essere dall'album “Madame X” in uscita a giugno, l'altra una delle sue hit più famose, “Like a Prayer”. L'arrivo dell'artista è stato preceduto dall'atterraggio in Israele dell'aereo con tutte le attrezzature necessarie all'esibizione della cantante. Madonna - secondo i media che citano l'impresario della cantante Daniel Ben Naim - arriverà con l'aereo del magnate israeliano di origine canadese Sylvan Adams grande sponsor della sua partecipazione all'Eurofestival.

Potrebbe incontrare il premier Netanyahu

Adams - che, come appassionato di biciclette, è stato l'artefice dello svolgimento dell'ultimo Giro d'Italia in Israele - ha contribuito in maniera determinante alla presenza della cantante americana, peraltro molto legata a Israele dove si è già esibita nel 2009 e nel 2012. Non è escluso che nella sua permanenza in Israele, Madonna - che segue la, la mistica ebraica - possa vedere il premier Benjamin Netanyahu e sua moglie Sarah.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"