Lucca Comics, inizia il countdown

3' di lettura

A due settimane da Lucca Comics, su Fumettopolis inizia un viaggio di avvicinamento all’evento più importante dell’anno, almeno da queste parti

Una giungla di eventi 

E’ L’Evento, con la “elle” e la “e” maiuscole. Da qui si lanciano fumetti, games, serie tv e tutto quello che ruota attorno al mondo della pop culture.  Il programma di Lucca è una sorta di selva in cui è difficilissimo districarsi: solo la parte comics snocciola la bellezza di 14 pagine sul sito ufficiale e – precisano- altri eventi si aggiungeranno. Quindi? Quindi ho deciso di iniziare segnalando gli eventi e le anteprime dividendole per casa editrice. Esordiente questo blog, esordiente Feltrinelli Comics, si parte con loro

Lo Stato Sociale, Sio e la fede in crisi.

Il gigante dell’editoria, sbarca per la prima volta a Lucca con la sua collana di Comics curata da Tito Faraci. Scrittore, sceneggiatore (fra le tante cose) di Topolino e Tex, sarà sul palco il primo novembre per illustrare le principali novità. Sarà invece il disegnatore del surreale Sio, coautore proprio con Faraci del recente “pesce di lana e altre storie abbastanza belle”, uno dei protagonisti della serata che Feltrinelli organizza con Lucca Comics mercoledì al Teatro del Giglio.  Ad esibirsi anche Lo Stato Sociale con una performance musicale dal vivo. La band del giudice di X Factor Lodo Guenzi a Lucca farà il suo esordio nel mondo dei fumetti firmando assieme al disegnatore Luca Genovese la graphic novel “Andrea”: la storia distopica del gestore di un bar di Bologna che cerca una fuga dalla routine rifugiandosi nei sogni e nelle visioni.  Sempre il 31 sera sul palco anche lo stand-up comedian Daniele Fabbri che con Stefano Antonucci e i disegni di Boscarol mette su carta il suo difficile rapporto con la Chiesa.  “Il timido Anticristo” è il racconto di un trentenne che si distacca dalla fede in una famiglia piuttosto cattolica. Una graphic novel ironica e irriverente su un tema sempre piuttosto delicato, specie nel nostro Paese.

Il ragazzo del ghetto

Dalle visioni distopiche di Fabbri & Stato Sociale, al realissimo racconto del riscatto dalla povertà e dalla guerra di un ragazzo diventato uno dei più grandi campioni della storia del calcio. “Zlatan. Un viaggio dove comincia il mito” è la graphic novel con cui Paolo Castadi racconta gli anni della gioventù della stella del calcio mondiale che tante gioie (e dolori) diede anche sui nostri campi. Castaldi realizza un reportage tra le vie di Rosengård, il quartiere ghetto della città svedese Malmo dove Ibrahimovic è nato, figlio di immigrati dalla martoriata ex Jugoslavia.  Scopriremo come fra mille difficoltà e ostacoli, Zlatan sia diventato il giocatore di calcio più pagato al mondo. Tenendo sempre presente che: “puoi togliere il ragazzo dal ghetto ma non il ghetto dal ragazzo”

La storia delle donne e una panda che ci piace tanto

Silvia Ziche, (Topolino, Cuore, Comics, Smemoranda e tanto altro) con “… E noi dove eravamo ?” torna con la sua Lucrezia per interrogarsi sul momento storico che vivono le donne. Fra speranza e amarezza,  Lucrezia dialoga con le sue antenate che raccontano le loro vite e con queste parlano della condizione femminile nel corso dei secoli. La conclusione? Forse toccherà alla donne salvare il mondo, ma questa forse non è una novità.  Infine in anteprima a Lucca e poi in libreria torna l’irresistibile Panda di Giacomo Bevilacqua.  Assieme al volume anche un calendario con la tavole-haiku del panda del disegnatore romano.

Nei prossimi giorni le novità delle altre case editrici! 

Per saperne di più seguite il gruppo Facebook di Fumettopolis, se avete eventi e appuntamenti fumettosi da segnalare, scrivetemi a roberto.palladino@skytv.it

 

 

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"