Vero e falso della vita da modella

3' di lettura

Si può sfilare anche senza essere esperte di moda, le diete troppo restrittive sono inutili e dannose e "l'inclusive fashion è la normalità".  Tra un casting e una "pola" Alice Santa Croce ci svela i retroscena di una vita in passerella

È di moda fare la modella. Ma per sfilare non bisogna sottoporsi a diete assurde, essere esperte di moda o vivere attaccate ai social network. Ce lo racconta Alice, che ha 21 anni, capelli castani, labbra carnose e gambe lunghissime e sale in passerella da quando è al liceo. L’abbiamo incontrata tra un casting e l’altro e ci ha svelato il vero e il falso della vita da modella

Nell'immaginario si tratta di ragazze che passano il tempo tra una sfilata e un party, mangiando poco o niente e costantemente connesse sui social. Essere alte, magre e saper camminare sui tacchi alti vengono considerati gli unici requisiti per poter diventare come Gigi Hadid o Kendall Jenner. Ma la realtà è molto diversa: per un 1% di top model, ci sono centinaia di ragazze per cui sfilare è un lavoro a tempo pieno anche se il loro nome non finisce sui giornali e che studiano tra un casting e l'altro.

Fare la modella è un lavoro a tempo pieno. VERO

"Io ho iniziato a sfilare al liceo ma era un passatempo, solo dopo che ho finito la scuola mi ci sono potuta dedicare davvero: questo è un lavoro a tutti gli effetti. La mia giornata comincia di prima mattina, quando l'agenzia mi manda in casella la lista degli appuntamenti, più o meno sei o sette ogni giorno. Ai casting si va portando il book e la comcard, la foto di presentazione. Bisogna avere molta pazienza perché l'attesa può essere anche di ore, per questo le ragazze in fila spesso si portano libri o altre cose da fare”.

Per le sfilate vengono scelte sempre le stesse modelle. FALSO

“Sono rari i casi di chiamata diretta e riguardano perlopiù le top model che vengono richieste direttamente dagli stilisti. Per le altre ragazze nulla è ancora deciso fino all'ultimo, le selezioni infatti si svolgono anche fino a poche ore prima delle sfilate”.

Per fare la modella bisogna essere un’esperta di moda. FALSO

“È assolutamente falso e io ne sono la prova! Ti dirò anche un’altra cosa: sono molto poco attiva sui social network”.

È richiesto un regime alimentare molto restrittivo. FALSO

Sicuramente è importante essere in forma perché il corpo è il nostro principale strumento di lavoro ma la priorità è prendersi cura di se stesse adottando un regime alimentare adeguato, bevendo molto e facendo esercizio fisico. Quelle follie da una mela al giorno sono fuori dal mondo oltre a essere molto pericolose per la salute. Quello che voglio dire a tutte le ragazze che cominciano questo lavoro è di non strafare e non sottoporsi a stress eccessivi.

La moda è sempre più inclusiva. VERO

Trovo normale che non ci siano modelle che non hanno le misure standard dell’haute couture e oggi sempre più spesso vediamo in passerella anche ragazze con disabilità. La moda è un fenomeno collettivo ed è giusto che tutti partecipino.

 

… per saperne di più seguite il gruppo Facebook di È di moda

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"