Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

I 40 anni di Garfield, il gatto più annoiato e cinico dei fumetti

Garfield in versione cinematografica (KikaPress)
3' di lettura

La striscia di Jim Davis, pubblicata per la prima volta nel 1978, fu subito un successo. Oggi, anche grazie ai film, conta 16 milioni di fan su Facebook e quasi un miliardo di dollari di introiti con il merchandising

Il 19 giugno 1978 usciva per la prima volta sui giornali statunitensi una striscia destinata al successo: protagonista un gatto arancionero e irriverente, Garfield. Da allora, il fumetto creato da Jim Davis ha conosciuto un'ascesa straordinaria e, negli ultimi tempi, il rilancio anche grazie a prodotti "collaterali" come film e articolo di merchandising.

La storia di Garfield

A 40 anni di distanza continua ad essere amato soprattutto dai millennials. Garfield è "abituato" alla popolarità: a solo un anno dalla sua uscita nel 1979 le sue strisce - che divide con Jon Arbuckle, l'umano, e il cane Odie - erano già pubblicate su un centinaio di giornali. Nel 2002 è stato inserito nei Guinness World Record, quando è stato dichiarato il fumetto più diffuso al mondo (con pubblicazioni su oltre 2.500 tra quotidiani e periodici). Il suo primo libro, come ricorda anche la cronologia ufficiale, risale al 1980. Due anni dopo è sulla copertina di "People" e l'anno successivo inizia la diffusione globale e la traduzione, inizialmente in sette lingue.

Un gatto cinico e annoiato

Sempre al 1982 risale un'intervista in cui Davis, che festeggerà 73 anni a fine luglio, diceva al "Washington Post": "Mi piacerebbe dire che è stata una sorta di ispirazione divina a dare vita alla striscia. In realtà, non è stato molto più di uno sforzo cosciente per riuscire a trovare un personaggio spendibile". Tanto spendibile che i guadagni dell'oggettistica legata a Garfield ammontano a cifre da capogiro, tra i 750 milioni e il miliardo di dollari all'anno. Tutto questo grazie a un gatto cinico e annoiato che - come riporta lo "Smithsonian Mag" - a differenza di quanto accade ad esempio per i personaggi delle strisce del New Yorker, spesso "non è nemmeno disegnato per essere divertente".

Garfield, il film

Il primo special tv su Garfield risale al 1982, il primo spot - per American Express - all'84. Nel 1985 vince i primi due Emmy per la serie tv. Il primo cd musicale a lui dedicato esce nel '91 mentre nel '96 debutta il sito web. Protagonista anche di videogiochi, oggi ha 16 milioni di fan su Facebook. Il suo parco a tema nasce nel 2000 e nel 2004 esce il primo film a lui dedicato, "Garfield: The Movie". Nella versione italiana è Fiorello a doppiare il micione dal pelo rosso. Il secondo capitolo delle sue avventure cinematografiche esce nel 2006, seguito tra 2007 e 2009 da tre film di animazione che hanno minor successo. Nel 2016 viene annunciato il terzo episodio cinematografico, in cui Garfield tornerà a "recitare" con umani in carne e ossa.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"