I 30 seconds to Mars arrivano in Italia per due concerti

30 seconds to Mars (GettyImages)
3' di lettura

La band di Jared Leto porterà il suo "The Monolith tour" il 16 marzo a Roma e il 17 a Bologna

Mancano poche ore all’arrivo dei 30 Seconds to Mars in Italia: la band di Jared Leto suonerà infatti l 16 marzo 2018 al Palalottomatica di Roma e il 17 marzo all’Unipol Arena di Bologna nell’ambito del “The Monolith Tour”.

Il tour

Il "The Monolith tour" ha avuto inizio il 12 marzo da Basilea, in Svizzera, e si protrarrà fino al prossimo settembre per un totale di 73 date. Dopo una prima leg europea, che li vedrà esibirsi in Germania, Spagna, Portogallo, Inghilterra, Francia, Russa e Paesi Scandinavi fino al prossimo maggio, i 30 seconds to Mars voleranno in Nord America per una serie di concerti estivi, e saranno nuovamente nel Vecchio Continente da agosto a settembre. Gli show di Roma e Bologna non saranno gli unici previsti in Italia: l’8 settembre Jared Leto e soci saranno infatti sul palco del Milano Rocks.

Il nuovo album

La scaletta dei concerti vedrà i 30 seconds to Mars esibirsi sulle note dei loro maggiori successi, come “The kill”, “Kings & Queens”, “Do or die” e “Walk on waters”. La tournée anticipa l’uscita del nuovo album della band, che, prevista per il prossimo mese: la band ha infatti confermato che il disco, battezzato provvisoriamente "The New Album", sarà disponibile negli store dal 6 aprile.

Chi sono i 30 seconds to Mars

I 30 seconds to Mars sono nati nel 1998 per volontà dei fratelli Shannon e Jared Leto, quest’ultimo noto al grande pubblico anche per le sue performance attoriali. Dopo alcuni cambi di formazione, si è unito a loro nel 2007 il chitarrista Tomo Miličević. La band ha pubblicato fino ad oggi quattro album in studio: “30 seconds to Mars” (2002); “A beautiful Lie” (2005); “This is war” (2009); “Love, Lust Faith and Dreams” (2013). . Considerati una delle band alternative rock più influenti del panorama musicale, i 30 Seconds to Mars hanno collezionato in carriera ben 9 Mtv Ema’s e sono stati inseriti nel guinness dei primati  per il più alto numero di concerti mai registrato all’interno di un unico tour, circa 300, in supporto all’album “This is war”.

Leggi tutto
Prossimo articolo