Tutto quello che c'è da sapere sui Brit Awards 2018

Rita Ora ai Brit Awards (GettyImages)
3' di lettura

I "Grammy inglesi" andranno in scena il 21 febbraio alla O2 Arena di Londra. Pioggia di candidature per Dua Lipa e Ed Sheeran

Torna la grande notte della musica inglese: oggi, 21 febbraio, andrà infatti in scena la 38esima edizione dei Brit Awards, i riconoscimenti assegnati ogni anno dalla British Phonographic Industry, l'associazione che rappresenta le case discografiche britanniche. Lo show è particolarmente atteso dagli appassionati d'Oltremanica, e negli anni ha regalato sorprese e performance indimenticabili.

Lo show

La cerimonia, che si terrà alla O2 Arena di Londra, sarà presentata quest’anno dal comico Jack Whitehall. Così come già ai Grammys, anche sul red carpet dei Brit Awards le star sfileranno con una rosa bianca per dimostrare supporto al movimento Time's Up, nato per contrastare molestie sessuali e disparità di genere. Molti gli ospiti annunciati, alcuni dei quali si esibiranno nel corso dello show: sul palco saliranno Rag'n'Bone Man, Ed Sheeran, Dua Lipa e Stormzy. A loro si aggiungono Rita Ora, Foo Fighters, Jorja Smith, Sam Smith, e Justin Timberlake, reduce dalla performance al Super Bowl.

I nominati

L'artista con il maggior numero di nomination, ben 5, è Dua Lipa. La cantante è in lizza per i titoli di "Best Britsh female Solo Artist", "British single" (con "New Rules"), "British Album of the year", "Best artist video of the year" e "Best breakthrough act". Alle sue spalle, a quota quattro, Ed Sheeran, candidato al titolo di "Best Male Solo Artist", "British Album of the Year" (con Divide), "British Single" e "British Artist Video of the Year" (con "Shape of you"). Per la statuetta di "British female" si scontreranno Paloma Faith, Jessie Ware, Kate Tempest, Dua Lipa e Laura Marling. Sul fronte maschile, invece, la cinquina è composta da Ed Sheeran, Liam Gallagher, Loyle Carner, Rag'n'Bone Man e Stormzy. Infine il Miglior album sarà scelto tra "Gang Signs & Prayer" di Stormzy; "Human" di Rag'n'Bone Man; "Dua Lipa" di Dua Lipa; "Common Sense" di  J Hus e "÷" di Ed Sheeran.

La storia dei premi

Considerati il premio musicale più prestigioso del Paese, i Brit Awards sono paragonabili per importanza ai Grammy Awards statunitensi. La prima edizione, che si svolse nel 1977, vide trionfare i Beatles, che portarono a casa tre premi. Nella storia della manifestazione, l'artista più premiato risulta comunque Robbie Williams, che ha vinto ben 18 statuette (5 delle quali con i Take That). Alle sue spalle Adele, a quota 9, e un gradino più sotto Coldplay, Take That ed Annie Lennox, tutti con 8 vittorie.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"