Addio a Edwin Hawkins, il cantante di "Oh happy day"

2' di lettura

Il cantante, noto per la popolare canzone gospel, è morto all'età di 74 anni per un cancro al pancreas

Edwin Hawkins, celebre cantante gospel diventato famosisso grazie alla canzone "Oh Happy Day", si è spento all'età di 74 anni a Pleasanton, California. L'artista divenuto famoso negli anni Sessanta con la sua interpretazione del brano, combatteva da tempo contro un cancro al pancreas.

L'origine del brano

Classe 1943, Hawkins registrò "Oh Happy Day" insieme a un gruppo di amici nel 1960 per un disco che, nelle iniziali intenzioni, doveva essere destinato solo a pochi intimi. Lo scopo era raccogliere soldi per finanziare la partecipazione del gruppo a una competizione di canto gospel. Un dj radiofonico di San Francisco notò il brano e iniziò a trasmetterlo con regolarità durante le sue trasmissioni. Da lì, la sua carriera prese il volo.

Il successo planetario

Dopo il lancio in radio, il brano fu nuovamente registrato e arrivò al numero 4 della classifica di Billboard, proiettando Hawkins sulla ribalta internazionale. Nel 1970 vinse il Grammy Award come Best Soul Gospel Performance. Nel corso dei decenni si sono accumulate numerose versioni del brano, interpretate da artisti di fama mondiale come Joan Baez. Ha rivissuto un nuovo successo grazie alla versione inclusa nel film "Sister Act 2" con Whoopi Goldberg. Hawkins è stato anche il fondatore del coro Northern California State Youth Choir della Church of God in Christ. Come riporta Express, Hawkins si è esibito l'ultima volta all'Holiday Soul di San Francisco, nel dicembre scorso. Il suo ultimo album, "Testify", è uscito nel 2008.

Leggi tutto
Prossimo articolo