Molestie sessuali, accuse a James Franco. Lui "Racconti inaccurati"

L'attore James Franco (GettyImages)
3' di lettura

Tre donne hanno denunciato l'attore sui social network durante gli scorsi Golden Globes, che lo hanno visto tra i premiati. Il divo si è difeso durante un talk show della tv americana

E’ durato poche ore il trionfo di James Franco, premiato con un Golden Globe come Miglior attore in un film commedia o musicale agli scorsi Golden Globe. Al margine della cerimonia, alla quale l’attore era arrivato indossando la spilla del movimento #TimesUp, nato per contrastare le violenze sessuali nel mondo di Hollywood, diverse donne lo hanno accusato di molestie sui social network. "Nella vita sono orgoglioso di assumermi la responsabilità per le cose che ho fatto (…) ma i racconti che ho letto non sono accurati" si è difeso lui in un talk show. Intanto il New York Times ha deciso di cancellare un evento a lui dedicato.

Le accuse

Sono tre le donne che hanno formalizzato le proprie accuse contro James Franco su Twitter durante i Golden Globes. Ally Sheedy, attrice nota al grande pubblico per la partecipazione al film "The breakfast club", ha pubblicato una serie di tweet piuttosto criptici, scrivendo ad esempio: "James Franco ha appena vinto. Non chiedetevi poi perché ho abbandonato il mondo del cinema". Più esplicite, invece, le denunce delle altre due presunte vittime: l’attrice Violet Paley ha spiegato che l’attore avrebbe tentato di costringerla a un rapporto orale, chiedendo poi ad una sua amica di diciassette anni di raggiungerlo nel suo albergo. Sarah Tither-Kaplan, ex studentessa di recitazione di Franco, ha invece parlato del trattamento poco dignitoso a lei riservato sul set di un film: "ti ricordi quando due settimane fa mi hai detto che il nudo integrale che mi hai fatto fare in due dei tuoi film per 100 dollari al giorno non era sfruttamento perché firmai un contratto per farlo? Il tempo è finito per quelle cose" ha scritto.

La risposta di James Franco

L’attore si è comunque difeso dalle accuse al Late Show di Stephen Colbert: "C’erano delle cose su Twitter che mi riguardavano. Non le ho lette, ma ne ho sentito parlare". Franco ha quindi risposto direttamente alle presunte vittime: "Non ho idea di cosa possa aver fatto io ad Ally Sheedy. In ogni caso, ha cancellato i tweet e non posso parlare per lei. Per quanto riguarda le altre, dico che nella mia vita mi sono sempre assunto la responsabilità delle cose che ho fatto. Lo faccio ogni volta che so che c'è qualcosa di sbagliato o che deve essere cambiato". Pur puntualizzando che i racconti su Twitter sono del tutto inaccurati, il divo ha spiegato di non voler fermare le donne che lo accusano: "sostengo completamente le persone che escono allo scoperto per far sentire la loro voce, perché non hanno avuto modo di farlo per molto tempo".

Il New York Times cancella un evento

Alla luce delle accuse, il New York Times ha cancellato la Times Talk dedicata alla promozione di "The disaster artist" che avrebbe visto protagonisti James Franco e il fratello Dave. "L’evento sarebbe stato una discussione incentrata sul making of del nuovo film, 'The Disaster Artist'. Ma a causa delle controversie che si sono sollevate in seguito alle accuse emerse, non riteniamo opportuno procedere" ha fatto sapere un portavoce del quotidiano a Variety.

 

 

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"