Udienze per il crollo del 'Morandi' fuori dal palaGiustizia

Liguria
daddca1d08188ce86539cf315ae99ff3

Tribunale Genova si prepara a Fase 2

Ingresso a palazzo di giustizia su appuntamento o per urgenze comprovate, percorsi differenziati per passare da un piano all'altro, udienze con testimoni rinviate a data da destinarsi. E poi, termoscanner all'accesso, uso obbligatorio di mascherine, plexiglas nelle aule di udienza.
    Sono alcuni dei provvedimenti che il tribunale di Genova ha adottato per la ripartenza, che presenta ancora alcune incognite, soprattutto per le udienze con un gran numero di parti, udienze per le quali non è esclusa la 'trasferta'. Di sicuro, al momento, le udienze dell'incidente probatorio per l'inchiesta sul crollo del ponte Morandi, quelle del processo Torre piloti, quelli per le spese pazze, dovranno essere celebrate fuori dal tribunale. "Presumibilmente alla Fiera - prosegue il presidente del tribunale Enrico Ravera -. Ci sono ancora trattative in corso, ma dovrebbe essere quello il posto". Intanto, dunque, i testimoni che erano stati convocati nei mesi scorsi per processi da celebrare fino al 30 giugno non dovranno presentarsi a palazzo ma dovranno aspettare una nuova convocazione. (ANSA).
   

Genova: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24