Fase 2: Regioni chiedono a governo maggiore autonomia

Liguria
@ANSA
6106aeeed9709dafc62dbf2d5d480b50

Ricorso ai costituzionalisti contro accentramento dei poteri

(ANSA) - GENOVA, 29 APR - Tra Stato e Regioni sale la tensione sulla fase 2. A destra, come a sinistra, sono sempre di più i governatori che contestano il calendario dettato dal Premier, giudicato troppo incerto, non chiaro e con regole confuse. I governatori giudicano inaccettabile che il Governo continui a pretendere di dettare regole valide per tutti i territori senza tenere conto dei poteri di Regioni e sindaci.
    Tutte le regioni hanno adottato ordinanze autonome. Questa mattina, durante l'assemblea dei Governatori, il ministro Boccia ne ha chiesto il ritiro ma si è scontrato con il 'no' di Zaia, Toti e Fedriga, posizione sostenuta pure dalla Lombardia. Sulla stessa linea anche la Sicilia: i governatori hanno ribadito, in ogni caso, l'esigenza di tornare da subito ad un regime costituzionale di maggiore autonomia delle regioni. I governatori di centro-destra starebbero anche elaborando, con alcuni affermati costituzionalisti, un documento formale da presentare al Governo e che contesta l'accentramento dei poteri" (ANSA).
   

Genova: I più letti