Colpito cassonetto,probabile gesto folle

Liguria
@ANSA
743c7e97445da6a652cd55d60f1cff7f

Ragazzino 12 anni ancora in terapia intensiva

 Il ragazzino francese di 12 anni, ricoverato al pediatrico Gaslini di Genova dopo essere stato colpito in faccia da un cassonetto lanciato sulla tenda dove dormiva con la famiglia sulla spiaggia di Bergeggi (Savona) è ancora in prognosi riservata e tuttora ricoverato in terapia intensiva per monitorare l'evoluzione neurologica. Lo rende noto la direzione sanitaria dell'istituto Gaslini. Il ragazzino ha subito un grave trauma cranio facciale nella notte di venerdì scorso. Intanto proseguono serrate le indagini dei carabinieri che, secondo quanto appreso, pur non escludendo alcuna pista sembrano privilegiare il "gesto folle, sconsiderato" piuttosto che l'azione di un gruppo di 'anti-campeggiatori'. Secondo gli inquirenti  non è escluso che possa esser stato "il gesto di un ubriaco".

"Chi sa qualcosa parli. Chi ha gettato quel bidone non poteva essere solo. Chiunque fosse in compagnia del responsabile o abbia visto qualcosa si rivolga subito alle forze dell'ordine". Questo l'appello del sindaco di Bergeggi Roberto Arboscello che oggi si è recato in visita al ragazzino colpito al volto da un cassonetto lanciato dalla strada sovrastante la spiaggia di Bergeggi.

Genova: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24