A Savona l'industria recupera 3000 posti di lavoro

Liguria
@ANSA
86f9c1265fa003e629e6636708bca9df

Ma i servizi ne perdono altrettanti. Analisi su dati Istat

 L'industria savonese ha recuperato 3 mila posti di lavoro in un anno. L'Istat certifica il confronto occupazionale tra il 2017 e il 2018. L'industria è passata da 22 mila a 25 mila addetti. L'incremento è stato registrato dall'industria in senso stretto, ovvero dalle attività manifatturiere, passate in un anno da 13 mila a 16 mila addetti.
    A perdere terreno sono stati invece alcuni settori dei servizi: commercio, alloggio e ristorazione hanno lasciato sul terreno 3 mila posti di lavoro nel raffronto tra il 2017 e il 2018 (da 33 a 30 mila), mentre gli altri servizi - imprese agli immobiliari, trasporti, studi professionali, attività artistiche e sportive e servizi alla persona - sono rimasti stabili con 52 mila addetti.
    "All'interno di un quadro generale in cui le difficoltà sono evidenti, il motore industriale è ancora il traino savonese. Un dato che deve far riflettere per le immediate scelte future" ha spiegato Alessandro Berta, direttore dell'Unione Industriali della provincia di Savona.
   

Genova: I più letti