Terrorismo: Mattarella, Ue vigili

Liguria
genova

Presidente:inaccettabili morti lavoro,intollerabile crollo Ponte

 "La battaglia per la libertà non concede tregua. I fantasmi del passato sono sempre in agguato.  Contro di essi la coscienza internazionale dei Paesi democratici, della Unione Europea, ha il dovere di essere vigile e forte". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla commemorazione di Guido Rossa, il sindacalista ucciso dalla Br 40 anni fa. "A decenni di distanza, quell'impegno non può dirsi del tutto concluso. L'azione delle istituzioni per ristabilire piena luce, dove questa è ancora lacunosa, non può fermarsi. Così come una definitiva chiusura di quella pagina richiede che sia resa compiuta giustizia, con ogni atto utile affinché rendano testimonianza e scontino la pena loro comminata quanti si sono sottratti con la fuga alla sua esecuzione". Mattarella ha anche parlato delle morti sul lavoro, definendole "inaccettabili", e del crollo del ponte Morandi, qualificandolo "intollerabile".
   

Genova: I più letti