Carige: commissari a Roma vedono Tria

Liguria
@ANSA
d0e1ef87f2528d9a9ad80f31b32d44f7

Macarrone, per modifica bond difficoltà oggettive

I commissari di Banca Carige sono a Roma per una serie di incontri istituzionali che serviranno a impostare il lavoro finalizzato a mettere in sicurezza l'istituto, con la predisposizione di un piano industriale che possa attirare l'interesse di un partner bancario. Nel pomeriggio è in agenda un confronto con i vertici del Fitd, presieduto da Salvatore Maccarone, per fare il punto, tra l'altro, sulle condizioni del bond da 320 milioni di euro sottoscritto dallo Schema Volontario del Fondo. Ma i commissari Fabio Innocenzi, Pietro Modiano e Raffaele Lener potrebbero anche avere colloqui con il Mef, il quale potrebbe chiedere alla Sga di rilevare in tutto o in parte il portafoglio di crediti deteriorati di Carige, e Bankitalia.
    Macarrone ha intanto segnalato l'esistenza di difficoltà oggettive per ridurre il tasso del 16% del bond Carige sottoscritto dal Fitd. "Una eventuale modifica delle condizioni - ha detto - dovrebbe passare attraverso la stessa procedura seguita per l'operazione iniziale. L'incontro è stato, a quanto si apprende da fonti del Mef, l'occasione per un'informativa sull'evolvere degli eventi riguardanti la cassa di risparmio genovese. Era presente il ministro Tria.
   

Genova: I più letti