Truffa e peculato, arrestato dipendente comunale

Liguria
genova

Operazione dei carabinieri di Alassio a Cisano sul Neva

I carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Alassio hanno arrestato un dipendente del Comune di Cisano sul Neva, accusato di truffa aggravata ai danni dello stato e peculato. Il dipendente è stato arrestato in esecuzione di una ordinanza cautelare emesso dal gip del tribunale di Savona: è agli arresti domiciliari.

L'uomo arrestato è un operaio e autista di scuolabus di 58 anni. Secondo l'accusa il dipendente utilizzava il mezzo di servizio durante l'orario di lavoro per andare a fare commissioni private. Le indagini sono scattate dall'intuito di un militare del Nucleo Operativo di Alassio che ha notato lo scuolabus parcheggiato nel cortile di un'abitazione di Cisano sul Neva. Il particolare ha fatto scattare l'indagine che ha permesso di chiarire che uno dei residenti della palazzina era un dipendente comunale con mansioni di operaio ed autista. Così sono cominciati i servizi di osservazione e pedinamento che sono andati avanti per tre mesi. L'attività investigati ha permesso di raccogliere elementi a carico del dipendente, documentati con foto e video. Dopo aver accompagnato gli alunni a scuola, l'uomo tornava a casa e vi rimaneva ore, poi si spostava con lo scuolabus per fare commissioni, si fermava anche in negozi per giocare al Lotto, sempre in orario di lavoro. Per questi spostamenti il dipendente utilizzava anche un furgoncino bianco sempre di proprietà del Comune che per intere settimane era nella sua disponibilità in orario diurno e notturno. L'arresto è avvenuto stamani, dopo che l'uomo era tornato a casa dopo aver lasciato gli alunni a scuola.
   

Genova: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.