Scontro navi: indagine disastro ambiente

@ANSA
1' di lettura

Macchie oleose a 14 miglia dalle coste di Savona e Imperia

 Il pubblico ministero Fabrizio Givri indaga sulla collisione di domenica a Nord della Corsica tra un mercantile e un traghetto tunisino che ha causato perdita di gasolio. Il pm ha aperto un fascicolo per disastro ambientale e inquinamento visto che il carburante fuoriuscito ha raggiunto il mar Ligure. Giovedì sera le due imbarcazioni si sono separate autonomamente complice il mare agitato, per questo intorno alla portacontainer Virginia sono state stese panne assorbenti. I mezzi aerei della guardia costiera in attività di monitoraggio, hanno riportato sempre ieri uno spostamento di alcune macchie, originariamente avvistate a 14 miglia dalle coste savonesi e imperiesi, verso sud-ovest, con relativo allontanamento dalla costa italiana.

I controlli antinquinamento dovuti alla collisione tra due navi al largo della Corsica hanno rilevato una macchia davanti alle coste liguri, ma fuori dalle acque italiane. Qui stanno intervenendo i mezzi antinquinamento Castalia Nos Taurus e Bonassola. Presenti in zona motovedette dei comandi territoriali della Guardia Costiera ligure. La macchia oleosa dovrebbe estinguersi entro lunedì e comunque, secondo la Capitaneria, se non muteranno le condizioni meteo marine, non dovrebbe raggiungere le coste liguri.
   

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"