Lavori per frane inesistenti, 27 indagati

Toscana
daddca1d08188ce86539cf315ae99ff3

Inchiesta coinvolge amministratori pubblici e imprenditori marmo

(ANSA) - LUCCA, 25 MAG - La procura di Lucca ha aperto un'inchiesta sull'affidamento a procedura diretta di lavori pubblici per somma urgenza a Vagli di Sotto, in Garfagnana, e tra gli indagati ci sarebbero il sindaco Giovanni Lodovici e il vicesindaco Mario Puglia. Perquisizioni e acquisizioni di atti sono stati fatti sia in enti pubblici sia presso aziende del marmo. Indagate 27 persone tra cui amministratori pubblici e imprenditori. I reati, a vario titolo ipotizzati, sono truffa, falso ideologico, abuso d'ufficio, corruzione, turbativa d'asta, riciclaggio, associazione a delinquere. Secondo le accuse lavori pubblici sarebbero stati avviati esagerando la gravità di alcune emergenze naturali. Ma sono state scoperte delibere per procedure dirette di affidamento lavori in somma urgenza "per frane inesistenti ma dichiarate dal sindaco" o per "frane realizzate ad arte proprio dall'amministrazione comunale con mezzi di scavo" solo per "elargire somme alle solite ditte".
    Indagate anche concessioni per l'estrazione di marmo.
   

Firenze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24