Toscana autorizza vendita cibi asporto

Toscana
@ANSA
1c259a50bd349d1ac319af39574deea9

Al via dal 24/4, consegna su appuntamento senza assembramenti

(ANSA) - FIRENZE, 22 APR - La Regione Toscana ha emanato un'ordinanza che autorizza dal 24 aprile la vendita di cibi per asporto nei pubblici esercizi come ristoranti, pizzerie, gelaterie, bar e pasticcerie. L'ordinanza accoglie le richieste in tal senso delle associazioni di categoria, secondo cui mediante lo strumento della prenotazione (per telefono, email o messaggio Whatsapp) il cliente si presenterà al punto vendita a un orario prestabilito, senza che si creino assembramenti.
    "Affiancando l'asporto alla consegna a domicilio, già possibile ma estremamente impegnativa ed onerosa, si 'riaccendono' le cucine e si rimette in moto un po' di occupazione, fornendo un servizio essenziale a consumatori e famiglie", affermano la presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini e il presidente di Fipe-Confcommercio Aldo Cursano. "Un pezzo di risposta importante ma per ristoranti e pubblici esercizi occorre fare molto di più", dichiara il presidente di Confesercenti Toscana Nico Gronchi.
   

Firenze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24