Carceri: Pisa, tensione dopo suicidio

Toscana
6da652f2053ccbd5759ea5c613a659ab

Incendiati alcuni materassi e suppellettili dai detenuti

(ANSA) - PISA, 12 DIC - Il suicidio di un detenuto avvenuto all'interno del carcere Don Bosco di Pisa, nella tarda serata di ieri, ha scatenato una piccola rivolta all'interno della struttura detentiva con alcuni detenuti che hanno acceso dei falò incendiando lenzuola, materassi e suppellettili e costretto la polizia penitenziaria a "blindare" la casa di reclusione, facendo slittare anche una serie di interrogatori di garanzia programmati per la mattinata. Dopo alcune ore la situazione è stata ripristinata la calma e il clima all'interno della casa circondariale è tornato sostanzialmente sereno, anche se alcuni interrogatori di persone arrestate nelle ultime ore sono stati rinviati ai prossimi giorni. I detenuti che hanno innescato la rivolta, poi sedata in fretta senza particolari disordini dalla polizia penitenziaria, erano in possesso "anche di lamette e hanno lanciato pietre contro alcune vetrate". La protesta dei reclusi sarebbe dovuta al sovraffollamento della struttura.
   

Firenze: I più letti