Istat, nel 2020 il fatturato dei servizi scende del 12,1%

Economia

La perdita di fatturato ha colpito la quasi totalità dei settori con i cali più marcati nelle attività legate alla filiera del turismo. Le agenzie di viaggio segnano un -76,3%, il trasporto aereo -60,5% e le attività dei servizi di alloggio e ristorazione -42,5%. In controtendenza i servizi postali e le attività di corriere

Nel 2020 si è registrata una flessione del fatturato delle imprese dei servizi del 12,1%, la più ampia dall'inizio delle serie storiche, disponibili dal 2001. Lo rileva l'Istat spiegando che "la perdita di fatturato ha colpito la quasi totalità dei settori rilevati, risultando particolarmente marcata nelle attività più toccate dalle restrizioni connesse all'emergenza sanitaria". Si tratta della filiera del turismo con le attività delle agenzie di viaggio che registrano un -76,3%, il trasporto aereo -60,5% e le attività dei servizi di alloggio e ristorazione con -42,5%.

I settori in controtendenza

approfondimento

Il Covid svuota le città, mare e hinterland attirano nuovi residenti

Nell’anno della pandemia risultano in controtendenza i settori dei servizi postali e attività di corriere e dei Servizi tecnologici e altri servizi informativi con incrementi annui rispettivamente del 4,4% e dell'1,8%. 

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.