Ups prenota 125 camion Tesla, investimento da circa 25 mln di dollari

Un momento della presentazione del "truck" prodotto da Tesla (Getty Images)
3' di lettura

Il "Semi" tractor della società fondata da Elon Musk farà parte del programma dedicato alla sostenibilità da parte del famoso corriere internazionale

Ups, azienda americana attiva nelle consegne di pacchi postali, ha annunciato la prenotazione di 125 camion elettrici targati Tesla. Si tratta del più grande ordine ricevuto finora dalla compagnia fondata da Elon Musk per il suo mezzo commerciale; in precedenza già Pepsi aveva comunicato l'acquisto di 100 "Semi".

Il mezzo

Il camion Tesla "Semi" è stato presentato lo scorso 16 novembre e ha mostrato, rispettando le promesse, un design futuristico e peculiarità innovative. Fra i vantaggi del tir c'è anche l'autonomia, fondamentale per un mezzo commerciale, che dovrebbe arrivare a 804 chilometri con una ricarica, grossomodo la distanza fra Milano e Salerno. Elettrico al 100%, "Semi" è in grado di raggiungere i 100 chilometri orari in poco più di 5 secondi, che diventano circa 20 con un rimorchio a pieno carico. Le caratteristiche di assistenza alla guida di Tesla, ha ricordato Ups, ridurrebbero del 40% le probabilità di incidenti. I tempi per la consegna dei nuovi camion non saranno brevi, visto che la società prevede di iniziare la produzione dei veicoli nel 2019.

L'investimento di Ups

Con un prezzo unitario stimato intorno ai 200mila dollari, l'investimento di Ups in questo nuovo camion hi tech arriverebbe intorno ai 25 milioni di dollari. Per fare un confronto, un più tradizionale autotreno Iveco Stralis costa circa 130mila euro. Tuttavia Ups conta di recuperare questo elevato costo iniziale con i costi d'esercizio più bassi. "Per più di un secolo, Ups ha aperto la strada del settore verso nuove tecnologie più efficienti per la flotta. Non vediamo l'ora di espandere il nostro impegno per l'eccellenza della flotta con Tesla", ha dichiarato Juan Perez, chief information and engineering officer della compagnia, "questi innovativi camion elettrici sono pronti a inaugurare una nuova era in termini di maggiore sicurezza, riduzione dell'impatto ambientale e riduzione dei costi di proprietà". Ups, nel segno della sostenibilità, prevede di attingere da fonti rinnovabili il 25% dell'energia che consuma entro il 2025, anno in cui la compagnia ha dichiarato di convertire il 40% del carburante consumato in alternative "green" a gasolio e benzina.

Leggi tutto
Prossimo articolo