Torino, disinnesco ordigno bellico al Lingotto: FOTO

Gli artificieri del 32/o Reggimento genio guastatori dell'Esercito hanno neutralizzato la bomba da 500 libre, che ha all'interno 130 chili di esplosivo. La zona era stata evacuata questa mattina alle 8. LA FOTOGALLERY
  • ©ANSA
    Si sono concluse positivamente a Torino, e con un'ora di anticipo, le operazioni di disinnesco dell'ordigno bellico riaffiorato nei giorni scorsi in via Nizza, zona Lingotto, durante i lavori di scavo nel piazzale dove dovrà sorgere il centro Green Pea. Gli artificieri del 32/o Reggimento genio guastatori dell'Esercito hanno neutralizzato la bomba da 500 libre, che ha all'interno 130 chili di esplosivo: hanno tagliato in due la bomba con lo Swordfish, una fresa a freddo che spara acqua e sabbia - Disinnesco ordigno a Torino, stop aerei e treni
  • ©ANSA
    Nel corso delle operazioni, iniziate stamattina alle 8, gli artificieri hanno rimosso la spoletta di coda, mentre quella "di naso", ovvero quella davanti, non si è staccata. La parte posteriore dell'ordigno è già diretta al poligono militare di San Maurizio Canavese, dove sarà fatta esplodere. La parte anteriore sarà fatta deflagrare - Disinnesco ordigno a Torino, stop aerei e treni
  • ©ANSA
    La zona compresa tra via Nizza sino all'incrocio con via Millefonti, via Garessio, via Genova e corso Spezia era stata evacuata; sospese le erogazioni del gas e dell'energia elettrica e bloccate anche la circolazione ferroviaria e il traffico aereo - Disinnesco ordigno a Torino, stop aerei e treni
  • ©ANSA
    Gli oltre duemila sfollati della zona potranno presto rientrare nelle loro case. La Protezione civile aveva allestito un centro d'accoglienza, dotato di assistenza e di generi di prima necessità. Una ventina i disabili trasportati dalle ambulanze della Croce Rossa - Disinnesco ordigno a Torino, stop aerei e treni
  • ©ANSA
    Il Comune di Torino ha attivato dalle prime ore del giorno il Coc (Centro Operativo Comunale), nella sede della Protezione Civile di via delle Magnolie 5. "Nella Sala operativa - si legge - vengono monitorate in tempo reale tutte le operazioni di sgombero e di sicurezza attivate nella zona del Lingotto" - Disinnesco ordigno a Torino, stop aerei e treni
  • ©ANSA
    Le operazioni, che gli addetti definiscono di difficoltà di livello 8 su 10, sono coordinate dal capitano Elvio Pascale. "La bomba, un ordigno americano della Seconda Guerra Mondiale, è scesa perpendicolare al terreno, non si è attivata ed è risalita – ha spiegato all’Ansa il maggiore Federico Pirola, coordinatore della Squadra artificieri del 32/o Reggimento genio guastatori – Noi l'abbiamo ripulita" - Disinnesco ordigno a Torino, stop aerei e treni
  • ©ANSA
    "L'anno scorso abbiamo fatto circa 113 operazioni e 250 disinneschi", ha riferito all’Ansa il colonnello Emiliano Vigorita. "I numeri - spiega - sono sempre abbastanza alti, principalmente nelle aree che, nella Seconda Guerra Mondiale, sono state interessate dai bombardamenti. Qui l'incognita è data dallo stato di conservazione dell'ordigno. Le bombe sono fatte per esplodere e il fatto che questa sia inesplosa significa che qualcosa non ha funzionato. Bisogna capire cosa" - Disinnesco ordigno a Torino, stop aerei e treni
  • VEDI ANCHE

    Milano, primo sciopero dei rider: in piazza per più tutele. FOTO

    Sfoglia la gallery >

    Oppure

    VAI ALLA SEZIONE FOTO