Covid, news. Il bollettino: 2.772 nuovi casi e 37 morti. Tasso positività all'1%

Calano i ricoveri (-113) e le terapie intensive (-3). In vista dell'obbligatorietà del Green Pass, il consigliere del ministro della Salute Ricciardi invita alla vaccinazione per evitare test continui. Protesta dei portuali per l'obbligo. Speranza: "Siamo a uno snodo, in queste ore tante prime dosi". La ministra dell'Interno sugli scontri a Roma: "Evitati arresti in piazza per ragioni di ordine pubblico"

1 nuovo post
2.772 nuovi casi e 37 morti: sono questi i numeri del bollettino del Ministero della Salute riferiti alle ultime 24 ore (IL BOLLETTINO - LE MAPPE - LE GRAFICHE). I tamponi effettuati sono  278.945, il tasso di positività è all'1%. Calano i ricoveri (-113) e le terapie intensive (-3).
Intanto, il consigliere del ministro della Salute, Walter Ricciardi, a poche ore dall’introduzione dell'obbligo del Green pass in tutti i luoghi di lavoro dice: "Test continui  sono logoranti, se si vuole lavorare bisogna vaccinarsi". Il ministro Speranza: "Siamo a uno snodo, in queste ore tante prime dosi". E si infiamma  la polemica nei porti: una circolare del ministero dell'Interno raccomanda alle imprese del settore "di mettere a disposizione del personale sprovvisto di green pass test molecolari o antigenici rapidi gratuiti". Il Comitato dei lavoratori ribadisce che dal 15 ottobre, se non verrà ritirato l'obbligo del Green Pass, bloccherà le attività del porto di Trieste". Alla Camera la ministra dell'Interno Luciana Lamorgese riferisce sugli scontri alla manifestazione "no Green Pass" a Roma: "Sono stati evitati - dice - arresti in piazza per ragioni di ordine pubblico". Meloni accusa: "Quanto è accaduto è stato volutamente permesso, torna la strategia della tensione".

Le ultime notizie:​

Per ricevere le notizie di Sky TG24​

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Costanza Ruggeri
- di Maurizio Odor

Le ultime notizie:​

- di Maurizio Odor

Covid, cure domiciliari: da Istituto Mario Negri protocollo per diminuire ricoveri e costi

Le linee guida sono state definite in un algoritmo e messe in pratica da otto medici di famiglia tra le Ats o Asl di Bergamo, Varese e Teramo per le cure domiciliari di 108 pazienti. LEGGI QUI
- di Maurizio Odor

Green Pass: Comitato ordine e sicurezza sposta manifestazione

E' stata "spostata" ad altra sede la manifestazione prevista per venerdì pomeriggio a piazza Santi Apostoli, a qualche metro di distanza dalla Prefettura, al centro di Roma. Lo ha deciso il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica che si è riunito nel tardo pomeriggio di oggi. Secondo quanto apprende l'AGI, gli organizzatori avrebbero proposto un'altra sede per il sit-in e la decisione sarà resa nota nelle prossime ore. Ad organizzare l'iniziativa l'avvocato Edoardo Polacco con le "Sentinelle della Costituzione". Al sit-in contro il Green Pass, preavvisato, erano attese circa 1500 persone.
- di Daniele Troilo

Green Pass, Bonomi (Confindustria): “Abbassiamo i toni”

"Bisogna rispondere insieme a 4 grandi disuguaglianze del Paese: genere, generazionali, territori e competenze. Questa è la nostra responsabilità oggi". A sottolinearlo è stato il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, intervenendo a Porta a Porta. "Lo possiamo fare, non abbiamo alibi. Come ha detto il presidente Draghi 'nessuno si può chiamare fuori'. Abbassiamo i toni, i problemi ci sono e ci saranno ma insieme li possiamo risolvere" ha detto Bonomi.
- di Daniele Troilo

Covid: Fedriga, riprende pienamente attività congressi

"La Conferenza delle Regioni ha rivisto e aggiornato oggi le Linee guida per la riapertura delle attività economiche e sociali. Il nuovo testo recepisce alcune misure introdotte da provvedimenti recenti. Basti considerare l'obbligo del green pass, il superamento della misura del distanziamento minimo di un metro in alcuni settori, previsto dal 'Decreto Capienze' ed infine dalla riapertura delle sale da ballo e discoteche". "Per esempio si è ritenuto opportuno superare il limite di un metro per tutti quei luoghi in cui è possibile accedere con certificazione verde: cinema, teatri, luoghi della cultura, e riprende pienamente l'attività di convegni e congressi. 
- di Maurizio Odor

Green Pass, dal taglio di ferie e stipendio alle esenzioni: le regole per i lavoratori

La certificazione verde diventerà obbligatoria per tutti i lavoratori dal 15 ottobre. Sono esenti gli esclusi per motivi di salute dalla campagna vaccinale. Il soggetto preposto al controllo è il datore di lavoro, che sarà libero di organizzare le verifiche. Possibili i controlli a campione e prima o dopo l’ingresso. Per il dipendente senza certificato la sanzione è tra i 600 e i 1.500 euro, oltre alla sospensione di retribuzione e contributi. LEGGI TUTTO
- di Maurizio Odor

Green pass: Bonomi, costi tamponi non su aziende o fiscalità

"La posizione di Confindustria era ben chiara, molto precisa sul tema dell'obbligo vaccinale. Abbiamo preso coscienza del fatto che la politica ha fatto una scelta di non andare verso l'obbligo vaccinale perché era una scelta dirompente: il green pass rappresenta l'unico strumento per mettere in sicurezza i luoghi di lavoro", dice il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi. "Le indicazioni sono quelle che ha dato il Governo: il tampone è a carico del dipendente. Le aziende hanno già sostenuto una serie di costi molto importanti, ma correttamente, per mettere in sicurezza i luoghi di lavoro a seguito degli accordi che avevamo fatto con sindacati e Governo. Francamente, scaricare di nuovo sulle imprese o sulla fiscalità generale, quindi sulle tasche dei cittadini, il costo del green pass non mi sembra corretto.
- di Maurizio Odor

Green pass: Fedriga, rischio disagi importanti da venerdì

"Il rischio che ci siano dei disagi importanti c'è. Voglio sottolineare però che noi dobbiamo riuscire a garantire a tutti quelli che lo richiederanno di effettuare il tampone per avere il Green pass". Lo ha dichiarato il presidente del Friuli Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga. "Oggi i dati nazionali certificano che la platea potenziale di persone in età lavorativa che potrebbero richiedere il Green pass è ben superiore alla capacità che il sistema è in grado di garantire" ha sottolineato Fedriga. "Dobbiamo garantire che le misure prese organizzativamente siano applicabili a tutti - ha ribadito -. Per questo sto interloquendo con il Governo che sta cercando di trovare le soluzioni per far sì che chi venerdì vorrà fare il tampone lo possa fare".
- di Maurizio Odor

Viminale, rafforzare prevenzione e vigilanza obiettivi

Le forze di polizia, in vista dell'entrata in vigore dell'obbligo del green pass e del "prossimo impegnativo periodo", dovranno "intensificare le attività di prevenzione delle possibili cause di turbativa, con il rafforzamento dei dispositivi di osservazione e di vigilanza del territorio e degli obiettivi sensibili, nonché dei servizi di monitoraggio dei siti web e dei social network, anche per garantire a tutti la libertà di manifestare pacificamente e nel rispetto delle regole". E' quanto afferma il Viminale dopo il Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica di questa mattina.
 
- di Maurizio Odor

Green pass, obbligo sul lavoro, controlli, multe: tutto quello che c'è da sapere. LE FAQ

Dopo l'obbligo per viaggi, ristoranti e scuole, dovranno possedere la certificazione verde anche tutti i lavoratori a partire dal 15 ottobre. Per chi non ha il pass stop allo stipendio da subito, ma non c'è la sospensione dal posto di lavoro. Come ottenere il pass? Quanto dura? Quali sono le sanzioni previste? Ecco tutte le risposte alle domande sul lasciapassare
- di Maurizio Odor

I senatori senza green pass saranno sospesi e subiranno il taglio della diaria

L'annuncio dei Questori con una nota: Palazzo Madama si adegua alle normative in vigore dal 15 ottobre. LEGGI QUI
- di Maurizio Odor

Green pass: Marche, +20% richieste tamponi in farmacie

Le prenotazioni per la somministrazione dei tamponi presso le farmacie delle Marche sono aumentate del 20% alla viglia dell'entrata in vigore del green pass obbligatorio nei luoghi di lavoro. Lo fa sapere Federfarma Marche, che conferma la disponibilità degli associati ad allungare gli orari di apertura.  "Abbiamo appuntamenti già fissati- ha spiegato il presidente Andrea Avitabile - e ci stiamo organizzando per far fronte in modo efficace ai picchi di richieste che ci saranno ogni due giorni, anche mettendo nuovi spazi a disposizione di chi vuole fare il test rapido. Del resto, le farmacie non hanno mai fatto mancare il loro apporto di fronte alle emergenze".
- di Maurizio Odor

Covid: Bolsonaro insiste, "non mi vaccino, ho gli anticorpi alti"

Jair Bolsonaro ribadisce che non intende vaccinarsi contro il Covid, sostenendo di avere gli anticorpi alti, pur essendo passato oltre un anno dal suo contagio. "Per quanto riguarda il vaccino, ho deciso di non farlo", ha detto in un'intervista, sostenendo di avere ancora gli anticorpi e che quindi non sarebbe logico immunizzarsi. "Sarebbe la stessa cosa di giocare 10 reales alla lotteria per poterne vincere due", ha detto il presidente di estrema destra brasiliano che è stato sempre critico nei confronti delle misure anti Covid e vaccini
- di Maurizio Odor

Covid, i Paesi con più decessi nell'ultima settimana. DATI

Considerando i morti per milione di abitanti, tra gli Stati con i numeri più alti ci sono Romania, Bulgaria e Russia. Molto inferiori i dati dell'Italia. Nel nostro Paese oggi i nuovi tamponi positivi sono stati 2.772, con 37 vittime. Eseguiti, in 24 ore, 278.945 test. La percentuale di positivi è all'1%. TUTTI I DATI
- di Maurizio Odor

Covid: Croazia, forte balzo contagi, oltre 2 mila in 24 ore

Dopo settimane con una situazione epidemiologica relativamente calma, la Croazia registra negli ultimi giorni una forte crescita di nuovi casi da coronavirus, con 2.022 infetti confermati nelle ultime 24 ore, prima volta con più di duemila casi dal maggio scorso. Attualmente nel Paese ci sono poco più di 9.000 persone con l'infezione attiva, e crescono anche i pazienti in terapia intensiva, ad oggi 128, quasi tutti non vaccinati. Da ieri sono decedute 27 persone, numero che porta il totale delle vittime in Croazia a 8.829. Con appena il 54 per cento della popolazione adulta vaccinata, la Croazia ha uno dei tassi di vaccinazione più bassi in Europa. Per ora non si pensa però a nuove misure restrittive. Il green pass è obbligatorio solo per accedere nelle strutture sanitarie, mentre i bar e i ristoranti possono servire anche al chiuso. La crescita dei casi di coronavirus viene attribuita all'arrivo dell'autunno e del freddo che induce molti a raduni al chiuso.
- di Maurizio Odor

Green pass: a Bologna si prevedono disagi per gli autobus

Venerdì primo giorno di obbligo di Green pass per i lavoratori, a Bologna ci saranno "inevitabili" disagi per gli autobus. La previsione è della stessa Tper, l'azienda che gestisce il trasporto pubblico locale sia in citta' sia a Ferrara. Venerdì mancheranno infatti 88 autisti e difficilmente potranno essere garantite tutte le corse programmate, anche se Tper sta rimodulando i turni per cercare di ottimizzare le risorse, "per limitare al massimo i pur inevitabili disagi conseguenti a probabili tagli di corse". Tagli, al momento, difficili da prevedere. L'azienda ha però già fatto sapere che privilegerà i collegamenti più utilizzati dai pendolari e dagli studentI.
- di Maurizio Odor

Green pass: Cisl, tante questioni, servono chiarimenti

Numerosi i nodi da sciogliere al tavolo del confronto tra i ministeri del Lavoro e della Salute e i sindacati sull'obbligo del Green Pass nei luoghi di lavoro; un incontro che la Cisl definisce "purtroppo ancora interlocutorio". Questi, spiega in una nota il segretario confederale della Cisl, Angelo Colombini, le questioni poste: "la posizione ambigua del governo, tra quanto sostenuto e confermato dal ministro Speranza e dal ministro Orlando sulla non gratuità dei tamponi per i non vaccinati e la concessione prevista dalla ministra Lamorgese nei riguardi del settore portuale; come interpretare e applicare la possibilità prevista in capo al datore di lavoro di ricevere comunicazione dal lavoratore, con un preavviso necessario a soddisfare le esigenze organizzative, in merito al possesso, o meno, del green pass; come avviene la registrazione da parte del datore di lavoro della comunicazione ricevuta dal lavoratore in merito al possesso, o meno, del green pass e della sua eventuale validità.
- di Maurizio Odor

Le ultime notizie:​

- di Maurizio Odor

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24