Coronavirus oggi, notizie. Bollettino: 13.314 casi su 303.850 tamponi, 356 morti

Secondo l'ultimo report, il tasso di positività sui nuovi casi sale al 4,4% rispetto al 5,6% di ieri. Le persone in terapia intensiva sono 2.146, 28 in più rispetto a ieri, i ricoverati con sintomi sono 18.295, +140 in 24 ore. Stretta anche in sette Comuni della Bergamasca e in uno del Cremonese. Zona rossa nel Comune di Torrice in provincia di Frosinone. Stop a mobilità tra Regioni per altri 30 giorni e e visite vietate in zona rossa

1 nuovo post
Sono 13.314 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore. Sono 356, invece, le vittime. Sono 303.850 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore in Italia con il tasso di positività sui nuovi casi (13.314) che sale al 4,4% rispetto al 5,6% di ieri. I pazienti ricoverati in terapia intensiva in Italia sono 2.146, 28 in più rispetto a ieri. I ricoverati con sintomi sono, invece, 18.295, +140 nelle ultime 24 ore (BOLLETTINO - GRAFICHE - MAPPA).
Zona arancione rafforzata nella provincia di Brescia, in sette Comuni del Bergamasco e in uno nel Cremonese. In serata l'ordinanza del presidente della Lombardia Fontana. Zona rossa in un Comune in provincia di Frosinone. Prorogata dal Consiglio dei ministri fino al 27 marzo la misura anti-Covid del divieto di spostamenti tra le regioni. Le visite nelle case private restano limitate a due adulti, ma arriva il divieto di andarci se in zona rossa. Pressing degli enti locali per i ristori e le aperture. Il ministro della salute Roberto Speranza terrà domani alle 17 comunicazioni nell'Aula della Camera sulle nuove misure per il contrasto della pandemia coronavirus. Oggi in piazza i lavoratori dello spettacolo live e del cinema. Giovedì vertice tra Governo e Farmindustria per la produzione dei vaccini in Italia.

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)

 
- di Daniele Troilo

La somministrazione dei vaccini in Italia: a che punto siamo

Sono 3.682.425 le dosi di vaccino contro il Covid-19 finora somministrate in Italia, il 70.8% del totale di quelle consegnate (3.905.460 Pfizer/BioNTech, 244.600 Moderna e 1.048.800 Astrazeneca). La somministrazione ha riguardato 2.292.672 donne e 1.375.781 uomini. Le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi sono 1.389.753. QUI I DETTAGLI
- di Maurizio Odor

Covid: Salvini, Arcuri? Non vedo riconferme...

Il commissario Arcuri? "Chiunque realizzi così tanti insuccessi sarebbe messo alla porta. Ho totale fiducia nelle decisioni del presidente Draghi. Accetterei se decidesse di confermarlo, ma a occhio non vedo grandi riconferme per il professore Arcuri". Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini a Cartabianca.
- di Maurizio Odor

Covid: in Brasile 1.386 morti e 62 mila contagi in 24 ore

In Brasile si sono registrati nelle ultime 24 ore 1.386 morti di Covid-19 e 62.715 contagi. Lo rivela il Consiglio nazionale delle segreterie di salute.  Dall'inizio della pandemia, le vittime sono 248.529 a fronte di 10.257.875 casi.
- di Maurizio Odor

Sanremo: Toti, non c'è incompatibilità con misure covid

 "Perché Sanremo è Sanremo e certe polemiche non sono niente. Dopo aver letto nelle ultime ore qualsiasi cosa sul Festival tengo a chiarire una cosa: non c'è alcuna incompatibilità tra le misure che abbiamo preso con l'ordinanza nel Ponente ligure e lo svolgimento della manifestazione. Oltre al fatto che non vi e' emergenza negli ospedali e la città è interessata solo in minima parte dalla nuova ordinanza, bisogna anche specificare, per chi non sa o fa finta di non ricordarlo, che il Festival si svolgerà come se l'Ariston fosse uno studio televisivo, senza pubblico in sala, con misure di sicurezza e di profilassi approvate dal Comitato Tecnico Scientifico, che prevede il minimo del personale interessato ai lavori e nessuna forma di assembramento o di rischio per la città".
- di Maurizio Odor

Ue, discussioni con AstraZeneca su consegne ancora in corso

"Le discussioni sul programma di consegne di AstraZeneca sono in corso. L'azienda sta perfezionando il proprio programma e consolidandolo sulla base di tutti i siti produttivi disponibili dentro e fuori dall'Europa. La Commissione Ue prevede di ricevere una proposta migliorata". Cosi' un portavoce dell'Esecutivo comunitario commenta la notizia riportata dalla Reuters, secondo cui AstraZeneca potrebbe dimezzare la fornitura delle dosi all'Ue nel secondo trimestre.
- di Maurizio Odor

Fonti governo, su nuove misure Covid coinvolgere Parlamento

Coinvolgere il Parlamento nell'adozione dei futuri provvedimenti anti-Covid. Sarebbe questa, secondo quanto si apprende, l'intenzione manifestata da diverse componenti del Governo, che starebbero pensando quindi a un superamento dei Dpcm, modalità adottata finora per l'introduzione delle misure restrittive. L'ipotesi per il futuro - in questi casi - potrebbe quindi essere l'approvazione di decreti legge, che vanno poi convertiti in legge dal Parlamento entro 60 giorni. 
 
- di Maurizio Odor

Emilia Romagna, 14 comuni in zona arancione scuro da giovedì

Stabilita la zona arancione scuro, da giovedì 25 febbraio e fino all'11 marzo, per 14 Comuni dell'Emilia-Romagna dove da alcuni giorni "si registra una situazione di progressiva criticità a causa dell'incremento dei contagi da Covid-19". E' quanto deciso da Regione e sindaci. Si tratta - spiega una nota della stessa Regione - di una misura che riguarda tutti i Comuni che fanno capo all'Ausl di Imola: Imola, Castel San Pietro, Medicina, Mordano, Castel Guelfo, Dozza, Casalfiumanese, Fontanelice, Borgo Tossignano, Castel del Rio, e i confinanti di Bagnara di Romagna, Conselice, Massa Lombarda e Riolo Terme, in provincia di Ravenna.
- di Daniele Troilo

Brescia e provincia in zona arancione rafforzata: cosa significa

Stesso provvedimento per 8 comuni in provincia di Bergamo e uno nel Cremonese. Previste ulteriori restrizioni, rispetto a quelle indicate per la fascia arancione, come - ha spiegato Moratti - la "chiusura anche delle scuole d’infanzia ed elementari e il divieto di spostamento nelle seconde case". Bertolaso: "A Brescia siamo di fronte alla terza ondata". IL FOCUS

- di Daniele Troilo

Variante inglese al 30%, a metà marzo predominante

Oltre il 30% delle infezioni Covid in Italia è dovuto alla variante inglese. Il dato, secondo quanto si apprende, e' stato fornito dagli esperti dell'Istituto superiore di Sanità e del Cts con il premier Mario Draghi. Secondo gli scienziati, verso la meta' di marzo la variante sara' predominante in tutto il Paese. Nel corso dell'incontro, inoltre, il governo ha chiesto valutazioni sulle misure da adottare e gli esperti avrebbero ribadito i rischi legati a possibili aperture.
- di Maurizio Odor

Covid, vertice governo-Cts a Palazzo Chigi: per gli esperti serve ancora massima prudenza

Il Comitato tecnico-scientifico incontra il presidente del Consiglio Mario Draghi e i ministri competenti in vista dei prossimi provvedimenti sulla pandemia che saranno assunti dall'esecutivo. Gli esperti restano cauti sull'allentamento delle misure e sulla riapertura di attività come piscine, palestre e impianti da sci
- di Maurizio Odor

In aumento i ricoveri nei reparti Covid: quali regioni sono sopra la soglia d’allerta

Sorpassano il 40% di posti occupati (esclusa la terapia intensiva) Umbria (56%), provincia autonoma di Bolzano (47%), Marche (46%) e Molise (44%). Poco sotto l’Abruzzo (39%) . LE GRAFICHE E IL BOLLETTINO
- di Maurizio Odor

Vaccino: AstraZeneca dimezza fornitura prevista alla Ue

L'azienda farmaceutica AstraZeneca fornirà meno della metà delle dosi di vaccino anti-Covid ordinate dall'Ue per il secondo trimestre. Lo rende noto Reuters che cita fonti Ue. Secondo il contratto reso pubblico nei giorni scorsi, AstraZeneca dovrebbe fornire all'Unione 180 milioni di dosi entro giugno ne arriveranno invece meno di 90 milioni.
 
- di Maurizio Odor

Covid: Senato, domani alle 13.30 comunicazioni del ministro Speranza

Il ministro della Salute Roberto Speranza terrà domani nell'Aula del Senato alle 13.30 comunicazioni sulle nuove misure per il contrasto della Pandemia Coronavirus. Lo ha deciso la conferenza dei Capigruppo di Palazzo Madama. La votazione delle risoluzioni è prevista per le ore 17.30.
- di Maurizio Odor

Vaccini Italia, a che punto siamo: la situazione al 23 febbraio

Sono 3.682.425 le dosi di vaccino contro il Covid-19 finora somministrate in Italia, il 70.8% del totale di quelle consegnate (3.905.460 Pfizer/BioNTech, 244.600 Moderna e 1.048.800 Astrazeneca). La somministrazione ha riguardato 2.292.672 donne e 1.375.781 uomini. Le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi sono 1.389.753. Le regioni più virtuose
- di Maurizio Odor

Vaccini anti-Covid, si studia produzione in Italia: giovedì vertice al Mise. Tempi e nodi

Previsto un incontro tra il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti e il presidente di Farmindustria Massimo Scaccabarozzi. Ma al momento nel nostro Paese mancano i bioreattori e le soluzioni non sono immediate. LEGGI TUTTO
- di Maurizio Odor

Covid: volo in biocontenimento con elicottero Aeronautica

Un uomo di 76 anni affetto da Covid, per l'aggravarsi delle sue condizioni e' stato trasportato poco fa dall'ospedale 'Antonio Cardarelli' di Campobasso al 'Maurizio Bufalini' di Cesena, a bordo di un elicottero HH-101 del 15/o Stormo dell'Aeronautica militare. Il trasporto in alto biocontenimento - resosi necessario per alleggerire le terapie intensive delle strutture ospedaliere della regione Molise, particolarmente colpite dall'emergenza sanitaria - e' stato richiesto dalla Protezione civile ed è stato gestito dal Coi (il Comando operativo di vertice interforze), che ha attivato un HH-101 del 15/o Stormo.
- di Maurizio Odor

Bonus occhiali e lenti a contatto: cosa sapere e a chi spetta

Tra le varie agevolazioni nella legge di Bilancio 2021 è stato inserito anche un contributo di 50 euro sull’acquisto di prodotti per la vista. Per accedervi è necessario possedere determinati requisiti. QUI I DETTAGLI
- di Maurizio Odor

Covid: Olanda, coprifuoco prolungato fino al 15 marzo

"Il coprifuoco" in Olanda a causa della pandemia da coronavirus "rimarrà almeno fino al 15 marzo, quando inizieranno le elezioni legislative di tre giorni". Lo ha detto il premier olandese Mark Rutte nel corso di una conferenza stampa. Lo riferiscono i media locali precisando che "una settimana prima, lunedì 8 marzo, il governo annuncerà se la misura drastica sarà prorogata dopo il 15 marzo.
- di Maurizio Odor

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.