Coronavirus, gaffe di Gallera: con Rt 0,51 servono due persone positive per infettarmi

Cronaca
©Ansa

L'assessore lombardo alla Salute, nello spiegare l’indice di trasmissibilità del virus, fa un esempio troppo semplicistico e sbaglia: per essere contagiato, dice, "devo incontrare due positivi contemporaneamente". La replica: "Sono allibito, ho solo spiegato in maniera semplice"

Gaffe dell’assessore al Welfare della Lombardia, Giulio Gallera. Durante la quotidiana conferenza stampa in Regione sull’emergenza Coronavirus, Gallera ha dato una spiegazione errata sull’indice Rt, l’indice di contagio, sceso in Lombardia a 0,51. “0,51 - ha detto Gallera - cosa vuol dire? Che per infettare me bisogna trovare due persone nello stesso momento infette. Questo vuol dire che non è così semplice trovare due persone infette nello stesso momento per infettare me. Quando è a 1 vuol dire che basta che incontri una persona infetta che mi infetto anch’io” (GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - LO SPECIALE - GRAFICHE).

La replica: "Sono allibito, ho solo spiegato in modo semplice"

È lo stesso Gallera a provare a smorzare le polemiche sostenendo che non si è trattato di una gaffe ma di una semplificazione per far comprendere che il virus sta rallentando. "Sono allibito. Ho solo cercato di spiegare in maniera molto semplice quello che sta succedendo. Abbiamo cercato di spiegare cos’è l'indice di contagio R0 in modo semplice". Così l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, ha spiegato cosa intendesse dire quando nel pomeriggio ha affermato che "l'indice R0 a 0,51 vuole dire che per infettare me bisogna trovare due persone nello stesso momento infette". "Quando l'indice di contagio a 0,5 - ha spiegato Gallera - vuol dire che una persona può infettare un'altra persona, quando è a due vuol dire che una persona ne infetta due. Quando è 0,5 i testi scientifici dicono che in una comunità di 100 persone ne infettano 50. Quindi ho evidenziato il rallentamento del contagio".

Cosa è l’Rt

approfondimento

Indice Rt: cos'è, come si calcola e qual è la differenza con l'R0

L’Rt misura la potenziale trasmissione di un virus, in via statistica. Quando è 2 significa che in media 1 persona contagia mediamente 2 persone, quando è 1 significa che in media 1 persona ne contagia un’altra e così via. L'abbassamento dell'Rt è dovuto in gran parte alle misure di distanziamento sociale e all'uso dei dispositivi di protezione individuale, come le mascherine.

 

Cosa succede quando Rt è sotto lo zero

Quando Rt è sotto lo zero non vuol dire, però, che una persona positiva non possa trasmettere il virus a un’altra. Lo 0,51 della Lombardia non significa dunque che servano due persone infette per la trasmissione del virus, ma che in media ogni 10 persone già positive si registrano 5 nuovi infetti. In altre parole, ad oggi, sulla base di dati meramente statistici, un malato è in grado di trasmette il Covid a meno di una persona.

Cronaca: i più letti